Gli Smashing Pumpkins contro la Virgin

La band di Billy Corgan ha preso parecchio male la disinvoltura con cui la Virgin, la loro etichetta fino allo split del 2000 e che ancora oggi detiene i diritti su parte della loro discografia, ha affittato il brand del gruppo e alcune sue canzoni per scopi pubblicitari. In particolare, il nome e i brani

La band di Billy Corgan ha preso parecchio male la disinvoltura con cui la Virgin, la loro etichetta fino allo split del 2000 e che ancora oggi detiene i diritti su parte della loro discografia, ha affittato il brand del gruppo e alcune sue canzoni per scopi pubblicitari. In particolare, il nome e i brani degli Smashing Pumpkins sono stati usati per un promo della Pepsi Cola, cosa che ha mandato Corgan su tutte le furie.

Infatti la Virgin detiene i diritti per vendere gli album dei Pumpkins in digital download, ma non ha, secondo la band, i diritti per scopi commericiali, compresi spot e promo pubblicitari. A Corgan non è rimasto che denunciare l’ex etichetta per violazione degli accordi contrattuali con l’aggravante di aver danneggiato l’integrità artistica (in pratica la reputazione) della band.

Voi che ne dite? Davvero un gesto del genere può danneggiare in qualche modo la reputazione di Corgan e soci? O magari, sotto sotto, c’è solo il fastidio per non aver intascato quanto dovuto per il servizio?

Via NME