Traffic Torino Free Festival 2008: Sex Pistols e critiche

Come potete notare da questo screenshot, il “Traffic Torino Free Festival” è già pronta sui nastri di partenza, nonostante le cinque date previste andranno dall’8 al 12 luglio. Ed è già contrapposizione con l “Heineken Jammin Festival“, specie sugli ospiti d’onore dell’11 luglio il cui logo già campeggia sul sito ufficiale dell’evento: i Sex Pistols.


Come potete notare da questo screenshot, il “Traffic Torino Free Festival” è già pronta sui nastri di partenza, nonostante le cinque date previste andranno dall’8 al 12 luglio. Ed è già contrapposizione con l “Heineken Jammin Festival“, specie sugli ospiti d’onore dell’11 luglio il cui logo già campeggia sul sito ufficiale dell’evento: i Sex Pistols.

La cosa interessante è che da una parte (a Venezia) saranno a pagamento e a Torino rigorosamente gratis. Un punto oppositivo molto importante sotto il profilo promozionale. Altri artisti confermati per la kermesse, i Gallows, hard rock punk band inglese nata nel 2005 e di grande energia live. Manuel Agnelli degli Afterhours, inoltre, si occuperà dell’organizzazione del 12 luglio.

Marinella Venegoni de “La Stampa” fa un’ottima osservazione sulla sostenuta gratuità dell’evento: certo, è gratis, non ci piove. Ma gli artisti vengono pagati da chi? Dal Comune e dalla Regione.

Questo vuol dire che gira e rigira il Festival lo paghiamo noi, in una sorta di enorme colletta fatta da chi le tasse le paga davvero. Ma se guardiamo ai numeri (600 mila persone in quattro edizioni) e all’etica dell’evento, ecologica e a “impatto zero”, c’è da dire che in fin dei conti son soldi spesi bene.

Ultime notizie su Sex Pistols

Tutto su Sex Pistols →