La musica pop degli ultimi decenni è la più prevedibile e banale di sempre?

musica pop

Secondo un recente studio della Spanish National Research Council, la musica popolare contemporanea ha avuto un'evoluzione prevedibile, rumorosa e più semplice di quanto sia mai stata da quando è nata.

Gli analisti hanno preso in considerazione 464,411 canzoni di musica popolare dal 1955 al 2010 -raggruppate in un blocco denominato Million Song Dataset- e con un complesso passaggio di algoritmi hanno studiato tre metriche: la complessità armonica, la differenza timbrica e l'intensità del suono. Il risultato finale ha indicato che, nel complesso, la musica pop, negli ultimi cinquant'anni è diventata più insipida che mai.

Molte persone sono convinte che le canzoni pop siano costruite principalmente su una melodia e appoggiando melodie chiamate accordi. Ebbene, lo studio ha evidenziato come dagli anni '50 ci sia stata un diminuzione proprio di diversità di accordi. In altre parole, sebbene possano esistere dei limiti armonici, la musica popolare dei scorsi decenni era decisamente più innovativa e mostrava una maggiore inventiva di quanto si possa sentire ai giorni nostri. E non si può dire che sia per mancanza di mezzi...

Sebbene, infatti, oggi ci siano una tecnologia e una tecnica ben più sofisticate, in passato c'era una maggiore gamma "di colori" nelle tonalità e, di conseguenza, più originalità. I produttori degli ultimi decenni hanno mostrato un minore coraggio nell'osare, proprio perchè forse intenzionati soprattutto a creare brani che fossero radio-friendly. Ma questo avviene a discapito di qualità del suono e di ricchezza dinamica che porta ad un suono più sciocco, banale e scontato che mai.

Questo è il risultato di un recente studio spagnolo. Vi ritrovate nelle parole appena lette? O pensate che nel 2040 si parlerà sempre di scarsa inventiva e di mancanza di coraggio nell'osare, rimpiangendo magari proprio la musica di oggi?

  • shares
  • Mail