Sanremo 2008 – Seconda serata – Il giorno dopo

Altro che Frankie Hi NRG. La vera rivoluzione la stanno facendo le giurie demoscopiche. Che dopo aver defenestrato lo stonato figlio di Dodi Battaglia, Daniele ieri sera hanno frullato giù dal balcone anche Francesco Rapetti, che pure ha cantato meglio ed aveva un brano molto radiofonico. Chissà che ne pensa papà Mogol, che negli ultimi

Altro che Frankie Hi NRG. La vera rivoluzione la stanno facendo le giurie demoscopiche. Che dopo aver defenestrato lo stonato figlio di Dodi Battaglia, Daniele ieri sera hanno frullato giù dal balcone anche Francesco Rapetti, che pure ha cantato meglio ed aveva un brano molto radiofonico.

Chissà che ne pensa papà Mogol, che negli ultimi due festival ha raccolto l’insuccesso del brano dei fratelli Bella nel 2007 e l’eliminazione del figlio quest’anno. Che sia finita un’era.

A parte le bizze di una Bertè a rischio squalifica, vado controcorrente rispetto al giudizio generale e dico che la cosa più bella della serata è stata la canzone di Little Tony. Per l’appeal molto americano e giovanile e per le emozioni che ha regalato sul palco. Da che mondo è mondo, Sanremo funziona se la canzone resta in testa.

Ieri mattina canticchiavo “Vita tranquilla” di Tricarico, stamattina mi sono svegliato con il ritornello di “Non finisce qui”. Sarà un caso? C’è che poi le giurie devono aver pensato che due canzoni a tema omosessuale erano troppe.

Così non potendo eliminare la lagna luogocomunista stereotipata della Tatangelo, ci priveranno anche del riascolto della bravissima Valeria Vaglio (quest’anno da SanremoLab sono uscite grandi cose).

Giò di Tonno e l’argentina Lola Ponce volano verso la vittoria. I rumors dopo le prime due serate li danno favoriti.

Se la dovranno vedere, probabilmente, con la Tatangelo e Paolo Meneguzzi, che ha la nazionalità Svizzera. L’ultima volta che un duo “costruito” (cioè due artisti solisti che si sono messi insieme per l’occasione) ha vinto il Festival è stato nel 1989, quando s’imposero Anna Oxa e Fausto Leali con “Ti lascerò”. Nel 2005 Cutugno e la Minetti vinsero insieme la sezione “Classic” ma nella classifica finale chiusero al secondo posto. In assoluto, l’ultimo duo a vincere il Festival sono stati i Jalisse nel 1997 con “Fiumi di parole” ma in questo caso si trattava di una formazione “ufficiale” e non creata ad hoc.

L’ultimo cantante straniero a vincere il Festival è stato il brasiliano Roberto Carlos, primo nel 1968 in coppia con il compianto Sergio Endrigo con “Canzone per te”, mentre l’ultimo straniero a salire sul podio è stato Luis Miguel, messicano, che nel 1985 arrivò secondo (soli 15 anni) con “Noi ragazzi di oggi”.

Promossi della sconda serata. Little Tony, Tiromancino, Cammariere, Bertè, Mario Venuti, Mietta e l’accoppiata Di Tonno-Ponce fra i big, Rapetti, Valeria Vaglio (entrambi eliminati), Ariel e La Scelta fra i giovani. Rimandati ad un secondo ascolto Minghi e Grignani, la catena dello sciacquone per tutti gli altri.