Di Cataldo VS Sugarfree: testo di ‘Tre metri sotto terra’

Massimo Di Cataldo si è arrabbiato. In effetti quando vedi il successo sconvolgente di un brano che si chiama quasi come il tuo, e forse un po’ ci assomiglia, il nervoso è lecito. Così ha realizzato un brano che nel gergo rap verrebbe chiamato dissing. Una parodia avvelenata dal titolo “Tre metri sotto terra”.“Scusa ma

di aleali

Massimo Di Cataldo si è arrabbiato. In effetti quando vedi il successo sconvolgente di un brano che si chiama quasi come il tuo, e forse un po’ ci assomiglia, il nervoso è lecito. Così ha realizzato un brano che nel gergo rap verrebbe chiamato dissing. Una parodia avvelenata dal titolo “Tre metri sotto terra”.

“Scusa ma ti chiamo amore” dei Sugarfree è un brano amatissimo dai teenager come strascico conseguenziale del successo dell’omonimo film. Massimo, nell’album del 2005 “Sulla mia strada” aveva appunto proposto una traccia dal titolo “Scusa se ti chiamo amore”, dall’impostazione del ritornello (secondo lui) abbastanza simile.

Ho due pensieri: il primo è che il dissing, anche se applicato al pop, è un modo per sfruttare la visibilità di uno per trasferirla in parte su se stessi, augurandomi non sia così in questo caso. La seconda è che un vero artista deve sconfiggere la bassa qualità e gli eventuali “scopiazzamenti” con la sua musica, non con una delle strategie di marketing che nel suo brano condanna.

Vi invitiamo ad ascoltare il brano sul Myspace di Massimo e il brano dei Sugarfree. A seguire, il testo della canzone e il vecchio video di “Scusa se ti chiamo amore” di Di Cataldo.

Gli scrittori moderni
gente di marketing
uomini bravi nei rapporti sociali
titoletti simpatici
per romanzi generazionali
che diventano film o una marca per occhiali

Ma pensa al culo che s’è fatto Omero
pensa a quello che s’è fatto Dante Alighieri
uccide più innocenti l’ignoranza che la guerra
altro che sopra il cielo
tre metri sotto terra

I cantanti moderni
certe volte s’incazzano
per questioni d’umore e diritti d’autore
variazioni sintattiche
che fanno il verso a canzoni note
e cambiando le note ricompongono nuove canzoni

Ma pensa al culo che s’è fatto Wagner
pensa a quello che s’è fatto Ludvig Van Beethowen
uccide più innocenti l’arroganza che la guerra
altro che sopra il cielo
tre metri sotto terra
altro che sopra il cielo
tre metri sotto terra

E scusa se ti chiamo autore
ma questo se non è un ma
scambiato per errore

Pensa al culo che s’è fatto Omero
pensa a quello che s’è fatto Dante Alighieri
uccide più innocenti l’ignoranza che la guerra
altro che sopra il cielo
tre metri sotto terra
tre metri sotto terra

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →