Tokio Hotel a Milano: foto e video dal concerto al Fabrique, 17 Marzo 2015

Scopri com'è andato il "concerto intimo" dei gemelli Kaulitz e soci, con il nostro live report ricco di foto e video esclusivi!

Ore 21, Fabrique di Milano. Le luci si spengono, e davanti a me (e ad un migliaio di fan che rendono il locale tutto esaurito) appaiono quegli esseri mitologici chiamati Tokio Hotel. Per una associazione mentale che parte da me che ascolto musica metal, e fa il giro toccando gli estremi del pop, mi sento come una delle ragazze che è qui per vedere i proprio miti: non avrei mai pensato che li avrei visti dal vivo, per me i "Tokio Hotel" erano solo un simbolo, qualcosa che fin dai tempi della sfuriata di Pino Scotto contro la band erano il simbolo della "band che i metallari devono odiare". Ma c'è già abbastanza odio al mondo, inutile sprecarne altro odiando una band, e allora ho preso al volo questa occasione "intima", questo "bagno di umiltà" che dopo i successi del Forum di Assago esaurito due volte cinque anni fa, li portano a presentare il nuovo disco Kings of Suburbia con un club-tour, una mossa apparentemente anti-commerciale ma che certamente li avvicina ai fan, che possono vederli molto più da vicino.

Alle 21.01 hanno già iniziato a suonare, quando si è placato il rumore delle grida del pubblico - potete vedere i primi secondi dello show nel video qui sopra. Come sono? Sono bravi? Sono belli?

Posso giudicare la performance solo da quel che ho visto e dalle reazioni del pubblico. Belli, immagino siano belli - sicuramente in realtà preferivo il loro aspetto con capelli "cotonati e letali" di anni fa, rispetto al platino di Bill. Gli altri, passano parte dello show con una bandana che copre il volto.
Bill Kaulitz è istrionico, parte vestito "covered in gold", con aspetto regale e corona in testa, per poi diventare un misto fra Tron e Kick Ass, stretto in una tutina dalle linee fosforescenti, arrivando poi ad un look più casual e leopardato. Cinque cambi d'abito, e scenografie in continua evoluzione, compresi dei suggestivi giochi di luce proiettati ogni tanto su un telo semitrasparente che cala sul palco. Lo spettacolo per gli occhi è assicurato.
Riguardo lo spettacolo per le orecchie, a giudicare dalle reazioni del pubblico è stato un successone, una hit dopo l'altra per 100 minuti di puro godimento. I pezzi più "guitar-driven", con gli strumenti suonati da Tom Kaulitz, Georg Listing e Gustav Schäfer (quasi invisibile, dietro la batteria e dietro una barriera di plastica trasparente!), hanno decisamente più impatto, ma quelli spinti da basi elettroniche fanno sicuramente muovere di più le gambe al pubblico, che salta e balla a ritmo (ad un certo punto Bill chiede se tutti sono "sudati e stanchi" come si deve).

Bill non parla molto - qualche parola per il pubblico italiano (che lo ripaga con una "fan action" dandogli il benvenuto in Italia), una breve accusa verso "le persone vecchie che ci mentono" (a cui viene anche mostrato un dito medio), un saluto per le fan che hanno comprato il mega-VIP package e sono salite sul palco a cantare Kings Of Suburbia, e ancora qualche ringraziamento. Per il resto, sono le sue canzoni, i suoi costumi, ed anche le pistole ad aria compressa e i coriandoli sparati alla fine a parlare.

I Tokio Hotel sicuramente sono pronti per tornare a fare il tutto esaurito in posti molto più grandi, quando decideranno che sarà il momento giusto. Per ora, il "club experience tour" è stato qualcosa che i presenti non scorderanno mai: l'obiettivo del "feel it all" e di vedere il gruppo da vicinissimo è pienamente centrato.

Ecco le foto del concerto, basta cliccare su una per far partire la gallery, da cui poi si possono ingrandire ulteriormente gli scatti...

Bill Kaulitz Tokio Hotel foto @ Fabrique Milano, 17 Marzo 2015 - photos by Paolo Bianco

Tokio Hotel foto @ Fabrique Milano, 17 Marzo 2015 - photos by Paolo Bianco


Pubblico Tokio Hotel foto @ Fabrique Milano, 17 Marzo 2015 - photos by Paolo Bianco

Tokio Hotel a Milano: la scaletta

La setlist proposta sembrerebbe essere la stessa delle altre tappe del tour europeo, ovvero questa:
(se ci sono errori, segnalateceli senza problemi, li correggeremo subito!)

We Found Us
Girl Got a Gun
Darkside of the Sun
Covered in Gold
Feel It All
Louder Than Love
Never Let You Down
Noise
Kings of Suburbia
Invaded
Run, Run, Run
Rescue Me
Automatic
Screamin'
Stormy Weather
Masquerade
The Heart Get No Sleep
-----
Love Who Loves You Back
Durch den Monsun
Great Day

tokio_hotel_milano_fabrique_concerto_2015_bill_kaulitz

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: