L’ultima “révérence” di Henri Salvador

Henri Salvador se ne è andato a 90 anni come ha sempre vissuto: con eleganza e leggerezza. Lascia dietro di sé un patrimonio di oltre 500 canzoni, frutto di una carriera lunghissima e discontinua, costellata di collaborazioni più o meno importanti, da Nat King Cole a Alizée.Un artista sempre sul filo della raffinatezza e del

di dodo

Henri Salvador se ne è andato a 90 anni come ha sempre vissuto: con eleganza e leggerezza. Lascia dietro di sé un patrimonio di oltre 500 canzoni, frutto di una carriera lunghissima e discontinua, costellata di collaborazioni più o meno importanti, da Nat King Cole a Alizée.

Un artista sempre sul filo della raffinatezza e del sorriso. In Italia i meno giovani se lo ricordano a fianco delle gemelle Kessler in un giurassico varietà della RAI: “Giardino d’inverno”. E proprio “Jardin d’hiver” del 2000 è la canzone del ritorno, della riscoperta – prima in Francia poi in tutta Europa – e della tardiva consacrazione.

Il pezzo, una suadente bossa nova, fa parte dell’album di culto “Chambre avec vue”, che rappresentò per Salvador ciò che il film “Buena Vista Social Club” è stato per Compay Segundo e i suoi amici cubani. Sospeso tra swing americano e suggestioni tropicali, quest’album colpì per la sua rara raffinatezza.

Non è un caso che a scriverlo e produrlo fu chiamata una coppia d’eccezione, il top della scena francese contemporanea: Benjamin Biolay e la cosmopolita Keren Ann.

Originario della Guyana francese, Salvador è stato crooner e chansonnier, attore e latin lover, jazzista e chitarrista d’eccezione. La sua vicenda può quasi essere letta, in filigrana, come una storia della Francia contemporanea, tra desideri d’esotismo, rapporti affettuosi ma conflittuali con i territori d’oltremare, rispetto per i padri nobili della canzone, ricerca della “coolness”.

Da segnalare anche l’ultimo album inciso: “Révérence” del 2006, una sorta di testamento musicale impreziosito dalla presenza di Caetano Veloso e Gilberto Gil. Per ricordarlo, un video che ha già fatto storia. Bon Voyage, Henri.

Video | Henri Salvador “Chambre avec vue”