Nesli a Blogo: “Vengo da Marte perché ho fatto un percorso diverso. Sanremo? Ci tenevo a fare bella figura” (video)

Il rapper/cantautore pop, reduce dall’esperienza sanremese, si racconta a Blogo. Video intervista.

“Andrà tutto bene” era il pensiero positivo pre-sanremese di Nesli e, a due settimane di distanza, possiamo dire che è andato tutto più che bene. Andrà tutto bene, in realtà, è soprattutto il titolo di un singolo di grande successo ma anche del nuovo album dell'(ex?) rapper pubblicato il 12 febbraio, durante il Festival di Sanremo 2015.

E’ andata più che bene, dicevamo, perché l’album ha debuttato al 6° posto nella classifica Fimi (2° fra gli album sanremesi dopo la prima settimana). Lui ha voluto ringraziare i suoi fan, sui social network, con queste parole: “Grazie davvero, per me che ‘vengo da Marte’ è un grande risultato”. Perché il buon Francesco Tarducci viene da Marte? Noi di Blogo glielo abbiamo chiesto durante una video-intervista: “Sono un outsider, uno un po’ diverso da tutti gli artisti. Ero uno, almeno fino ad adesso, che vedevi poco in tv e sui giornali. Ho fatto un percorso diverso e per questo mi considero un marziano”.

Ultimamente, causa-Sanremo (dove si è presentato con il brano Buona fortuna amore), lo abbiamo visto e sentito spesso in tv. Che esperienza è stata? “E’ stata un’esperienza da marziano, pure quella. Però è stata molto bella, mi sono divertito, anche lì da outsider. E’ stata una bella vetrina, sono contento di aver fatto una bella figura, ci tenevo per togliermi un po’ di etichette”.

Nesli ha parlato spesso di una svolta. Cosa è rimasto del – fra virgolette – vecchio rapper? “E’ rimasta soltanto la curiosità, la passione e la voglia di far musica che avevo da ragazzino. Il resto è cambiato un po’ tutto…”.

Se, invece, volete sapere perché ha il nastro isolante alle dita, se volete avere qualche curiosità sui suoi tatuaggi e se volete sapere il suo stato d’animo… cliccate play!

Video realizzato da Margherita Maffei

I Video di Soundsblog