Festival del Cinema di Berlino: dopo i Rolling Stones c’è grande attesa per Madonna, CSN&Y e Patty Smith

Annunciato qualche giorno fa dai sempre attenti colleghi di cineblog, il Festival del Cinema di Berlino è stato aperto con grandissimo successo dal lungometraggio sui Rolling Stones diretto da Martin Scorsese (che ha anticipato il suo prossimo progetto: un film su Bob Marley!). Ottima partenza per la Berlinale di quest’anno, che desta molta attenzione anche

di dodo

Annunciato qualche giorno fa dai sempre attenti colleghi di cineblog, il Festival del Cinema di Berlino è stato aperto con grandissimo successo dal lungometraggio sui Rolling Stones diretto da Martin Scorsese (che ha anticipato il suo prossimo progetto: un film su Bob Marley!).

Ottima partenza per la Berlinale di quest’anno, che desta molta attenzione anche dal punto di vista musicale. Nei prossimi giorni saranno infatti presentati il film “Filth and wisdom”, il debutto alla regia di Madonna e altri due documentari particolari.

Il primo è “CSNY: Deja vu” che racconta il tour di reunion del 2006 dei mitici David Crosby, Stephen Stills, Graham Nash e Neil Young e testimonia il loro impegno contro la guerra e per la causa pacifista.

Il regista di “CSNY: Deja vu” risulta tale Bernard Shankey, pseudonimo usato da Neil Young per questa sua esperienza nel cinema.

Ci sarà poi un altro documentario dal titolo “Patti Smith: Dream of life” che celebra la carriera e la vita della cantante e poetessa americana, seguita e ripresa in un arco di tempo di 11 anni dal celebre fotografo Steven Sebring.

Tutte esperienze che si annunciano interessanti sia solo sotto il profilo musicale sia da un punto di vista cinematografico. Fa piacere quando due arti come il cinema e la musica riescono a mischiarsi o anche solo toccarsi in qualche modo. E che il rigoroso Festival di Berlino sappia aprirsi a queste importanti contaminazioni.