• Pop

Amy Winehouse: la droga le rovina Grammy e 007

Dopo aver rimesso mano nel caso disperato di Britney, tocca ad Amy. Proprio pochi giorni fa cercavamo di capire se avrebbe partecipato ai Grammy con una sua esibizione live. Purtroppo non le è stato concesso il visto per sbarcare in America, per motivi legati a questioni di droga.La soluzione prospettata è quella di esibirsi via

di aleali

Dopo aver rimesso mano nel caso disperato di Britney, tocca ad Amy. Proprio pochi giorni fa cercavamo di capire se avrebbe partecipato ai Grammy con una sua esibizione live. Purtroppo non le è stato concesso il visto per sbarcare in America, per motivi legati a questioni di droga.

La soluzione prospettata è quella di esibirsi via satellite, come riporta in queste ore NME, facendo la magra figura di doversi collegare dall’Inghilterra per colpa dei suoi vizi.

Sempre a causa del suo lato oscuro, potrebbe sfumare la possibilità di partecipare alla realizzazione della colonna sonora del nuovo film della serie 007, dal titolo “Quantum of Solace“. La palla potrebbe eventualmente passare agli HIM. Quando si dice che nello show biz è tutto concesso… Ci si sbaglia, ogni tanto.

[iframe width=”432″ height=”185″ src=”http://app.blogo.it/poll/1370″ frameborder=”0″]