Arisa: “Il futuro? Vedremo se sarà nella musica o se farò altro”

La cantante non sembra avere ancora le idee chiare sul suo futuro artistico.

Arisa è stata una delle rivelazioni di Sanremo 2015 nel ruolo di valletta. Con il suo modo spigliato e non convenzionale di co-condurre il Festival -tra antidolorifici e anestetici- è riuscita a scuotere il pubblico in sala e da casa, strappando diverse risate nel corso della diretta delle varie serate del programma. Lei, insieme ad Emma, sono state le due vincitrici prese in prestito dal Festival e scelte per affiancare il conduttore Carlo Conti- insieme a Rocio Munoz Morales.

Una novità per Arisa che, in passato, si era anche prestata al cinema per alcune parti (ad esempio nel film Colpi di fulmine, accanto a Christian De Sica). Sembrava quindi scontato, dopo una breve pausa post Festival, che si concentrasse sulla realizzazione di un nuovo album. E invece, proprio la cantante stessa, ammette di essere in dubbio su quale direzione prenderà la sua rinnovata e prossima vena artistica:

“Il futuro? Vedremo se sarà nella musica o se farò altro”

Potrebbe esserci un ritorno al piccolo schermo? Quello che sicuramente destabilizza la cantante è il calo che c’è stato, in generale, ai concerti dei cantanti:

“Nelle sale da 2500 posti si vendono 1800 biglietti, non si può continuare così. La musica mi deve dare qualcosa in più. La televisione mi piace, vedremo. Intanto parto per Cuba”

Del resto, già a Sanremo 2015, Arisa aveva ammesso di sognare di poter superare i confini italiani e di poter esprimersi con la sua musica anche altrove. E, pubblicamente, aveva ammesso di voler disperatamente andare all’Eurovion per rappresentare il nostro Paese se il vincitore avesse deciso di rinunciare. Ma così non è stato e Il Volo ha subito confermato la propria presenza a partecipazione nell’edizione 2015. Quindi, per Arisa, come minimo, si dovrà aspettare fino al 2016…

Via | IlGiornale

I Video di Soundsblog