Sanremo 2015 conferenza stampa 11 febbraio: ascolti e dichiarazioni

Sanremo 2015, la diretta della conferenza stampa di mercoledì 11 febbraio: tutte le dichiarazioni e i commenti sulla prima serata del Festival.

SANREMO 2015 – DIRETTA 11 FEBBRAIO

13.45. Ci sarà in futuro una collaborazione artistica tra Emma e Arisa? Carlo perché ha messo un limite di età ai giovani (36 anni)? Conti: “Se uno ha 36 anni e sta facendo musica, chiamarlo Nuova Proposta… doveva già accadere qualcosa prima… Un limite bisognava darlo”. Fine conferenza stampa.

13.44. Leone chiama Carlo per le prove. Ultime due domande. Domande in inglese? “Se faccio in inglese, lui risponde in inglese, deve tradurre e ci mettiamo troppo tempo. Io l’inglese così bene non lo parlo, detto tra me e te”.

13.43. Rito scaramantico? Emma: “Io chiamo i miei genitori, faccio il segno della croce e salgo sul palco. Ho bisogno di molta concentrazione”. Ieri abbiamo fatto anche “[email protected], [email protected], [email protected]”. Arisa conferma.

13.41. Sta ascoltando il consiglio di divertirsi? Le co-conduttrici si sono riviste? Conti: “La mia parola d’ordine in tutte le trasmissioni è stata DIVERTIRSI. Io riesco a fare le cose solo divertendomi”. Voto di Carlo alle due vallette: 8 e 1/2.

13.39. Complimenti per aver restituito la tradizione. I Cattolici contro Conchita Wurst. Conti: “Bisogna prima vederle cose e poi giudicarle. E’ un’artista che ha vinto l’Eurovision. Per questo l’abbiamo invitata. Qualsiasi cosa succeda a Sanremo viene molto amplificata. Da Giletti nessuno ha gridato chissà quale scandalo, ha fatto una bellissima intervista”. E ricorda la famiglia Anania e la loro ribadita Provvidenza.

13.38. Il Festival è “un po’ ostaggio di talent e network radiofonici”? E’ vero? “Non credo, ho selezionato queste canzoni con grande orecchio e sincerità senza etichetta o chi ha scritto i pezzi. Non sono andato a guardare, né il manuale Cencelli per dividere equamente questo o quello. Ci sono molte etichette indipendenti. C’è uno spaccato di musica che l’80% delle radio italiane potrebbero trasmettere”.

13.37. Zucchero, A volte la migliore musica è il silenzio via Twitter. “Bisognerebbe chiederlo a Zucchero”. Emma chiede il plastico del Tweet: “E’ un parere di un grandissimo della musica italiana, non so a cosa si riferiva…”

13.36. Un Festival dove ha focalizzato una fotografia della musica italiana contemporanea? “Non tutta…”. Napoli vive una seconda rivoluzione musicale e non c’è traccia di nessun artista… Conti: “Non si può accontentare tutti, il maggior numero di sapore sono stati rappresentati nella musica ma alcuni sapori mancano”. E’ rimasta fuori una fetta importante, ribadisce. Sì ok.

13.34. Tra velocità e calma cosa sceglie Carlo? “Devi dosare le cose, anche saper sprintare in certe cose. Riesco a ridimensionare sempre tutto e dare il giusto peso alle cose. Voglio apprezzare la fortuna di fare questo mestiere senza rincorrere mai nulla”.

13.33. Conti: “Non potevo non abbracciarvi perché quello delle radio è il mio mondo”.

5a

13.30. Arriva Carlo Conti in sala stampa Lucio Dalla.

5

13.28. Ospiti posizionati: Biagio Antonacci più o meno intorno alle 22, Pintus, Charlize Therone (entro le 23 più o meno) e Conchita Wurst intorno a mezzanotte.

4c

13.25. La gente vorrebbe vedere la vera Emma Marrone? “A casa mia si dice che nessuno nasce imparato. Ogni tanto vestire abiti diversi non significa tradire se stessi o il pubblico. Se invece di fare la camionista sbragata ho fatto quella istituzionale va bene anche quello… Quando una persona ci mette la faccia è normale che si abbiano critiche cattive o complimenti, però bisogna premiare il coraggio. Anche io ho pensato a questa cosa, però posso dirti che il mio pubblico mi conosce davvero e ha apprezzato quello che ho fatto. Emma può essere anche una ragazza elegante e delicata, non solo la camionista rock’n roll”.

13.24. Ci sono due bambine a Palermo che aspettano un saluto speciale: Rossella e Nadia.

13.23. Emma ha sentito Maria? “Io Maria la sento tutti i giorni perché siamo amiche. L’ho sentita stamattina e non si capacita del fatto che ho sceso le scale così bene. Complimenti hai scelto le scale veramente bene, pensavo cadessi. Mi ha detto che sono stata brava”.

13.21. Sale da mettere nella minestra: vi abbiamo visto molto tese sul palco, dietro il palco cosa è successo? Emma: “Siamo lì con gli autori attente ad ogni eventuale cambio di scaletta e sulla presentazione…”. Fra di loro? Frizione fra di voi? Emma: “E chi la detta ‘sta str*nzata? Assolutamente no”.

13.20. Un giudizio sui cantanti e sulla musica sentita ieri sul palco. La canzone che vi ricordavate? Emma: “Io credo che non sia giusto da parte nostra dare dei giudizi… Non mi sembra corretto nei confronti dei nostri amici colleghi, magari a Festival finito”. Arisa: “Io non posso dire qual è… In realtà ho trovato la serata di ieri sera molto interessante musicalmente: l’energia, il ritorno e anche un certo romanticismo attuale e non quello che sentiamo di solito. Stasera ci sarà ancora dell’altro”.

13.17. E’ più faticoso fare Sanremo da cantanti o da vallette? Avete nostalgia dei cantanti in gara? Arisa: “Io ho moltissima nostalgia, vedere gli altri che cantano è una roba che anche tu vorresti. Non si può essere nella stessa veste e nello stesso posto. E’ bello essere la valletta, impari sempre qualcosa, spero di fare bene questa cosa e tornare presto a cantare”. Interviene Conti. “Abbiamo un problema. Qui in sala stampa se avete qualche altra domanda per me o vi lascio per andare nella sala web…”. Domanda: una ragazza non scelta nelle Nuove Proposte è stata scelta dal marchio di una cantautrice napoletana con il brano Tatuami. “Si chiude una porta, per lei si apre un portone”. Leone: “Le faccio i migliori auguri, mi sembra una bellissima notizia”.

4b

13.13. Festival un modello a cui ispirarsi su Rai Uno? Cambierà da qui in avanti, studiando il tipo di pubblico che vi guarda? “Rai Uno è rimasta con gli stessi ascolti rimasti di tre anni fa, un 19% che dimostra un ottimo rapporto con il pubblico”.

4a

13.11. Il messaggio della famiglia Anania? “Spunti, piccole cose. Così come quando porteremo Conchita Wurst… E’ un’esperienza di vita, un record italiano. Loro credono nella Provvidenza, bisogna avere rispetto.

13.10. Al Bano e Romina e il bacio della pace? “Non lo sapevano, è stata una mia idea così. Mi faceva ridere che non erano così vicini. Quindi gliel’ho detto con l’intonazione fiorentina. E’ stata una goliardia molto spontanea. Non calcolo niente figurati che far dare un bacino ad Al Bano e Romina”.

4

13.09. Al Bano e Romina ancora ospiti sabato sera per Nostalgia Canaglia? Conti: “Potrebbe essere un’idea… purtroppo Romina deve ripartire”

13.08. Sanremo International nel cuore di New York? Il sindaco: “Il progetto può interessare la città di Sanremo, la gestione del format poi dipende dalla Rai”. Leone:” Ne parleremo”.

3g

13.07. Rocio deve andare perché ha le prove per questa sera e una sorpresa in programma. Ballerà?

3f

13.01. Anteprima con montaggio veloce per presentare campioni in gara ma forse lunghissima? “Ci piaceva svelare il palco, Sanremo e i Big. Avevamo tantissime immagini e forse è durato quei cinque minuti in più con il red carpet”. Leone evidenzia un forte incremento del televoto.

3e

12.58. Rocio, i commenti a casa, il fidanzato? Lei si è mai sentita a disagio per quello scritto nei giorni scorsi, entrata solo professionalmente in punta di piedi con vita privata che ha preso il sopravvento:

“Non ho avuto molto tempo per leggere i commenti, molti messaggi da chi mi vuole bene. La più critica di tutti su di me sono io. Sono molto esigente, forse troppo. Però ho voluto lasciarmi andare e divertirmi, aprendo occhi e orecchie con persone dalle quali imparare. Mia mamma è con me, lei non parla italiana e mi ha detto “Ti sei dimenticata di parlare lo spagnolo!”. Parlo ormai il 10% spagnolo, faccio casini importanti. Ho 26 anni, Carlo mi ha fatto il bellissimo regalo di essere sul palco di Sanremo ed è da un anno che sono in Italia, credo che questo toglie qualunque altro tipo di dolore o chiacchiere che, tra l’altro, parlare è gratis, parlare è facile. La mia vita privata la conosco solo io e non ho niente da nascondere”

3d

12.55 Luca e Paolo, i Saint Motel e Spandau Ballet ospiti di domani sera nella serata delle cover. “Voglio ringraziare Renato Zero per averci autorizzato con Il Carrozzone, è stato un momento importante. Al Festival non era mai stato fatto. Non è un pensare al pensato ma il rispetto di chi ha lavorato su quel palco e fatto grande il Festival di Sanremo”.

12.52. Pregiudizio nei confronti dei talent? Arisa: “Io non vengo da un talent, dall’Accademia di Sanremo ma anche io ho avuto sempre un po’ di pregiudizi ma mi rendo conto del fatto che -partendo dal fatto che conta la persona e non l’artista- anche in un contest così popolare si possono scovare grandi personalità, Emma ne è l’esempio”. Marrone: “Non voglio parlare dei dischi venduti ma ho chiuso l’anno con tre tour. C’è lavoro, se quelli del talent seguono a far muovere l’economia del Paese ben venga, tutta la vita talent, la gente lavora e ha permesso a tanta gente di lavorare, compresa me stessa”.

12.51. Arisa: “Se io continuo a rimanere in Italia dovrò fare il Festival di Sanremo per altri 30 anni! Vorrei aprire il mio mercato anche se non mi dispiacerebbe rimanere a Sanremo per altri 30 anni”.

12.50. Emma consiglierebbe ad Arisa di andare all’Eurovision? “Sì ma non mettere mai cul0tte dorate, non farlo mai, non funziona. L’istinto a volte deve vincere o saremmo delle macchinette, ho bisogno di sentire quel brivido lungo la schiena. Devo svegliarmi al mattino sapendo di essere felice”. Arisa ribadisce: “Io voglio andare all’Eurofestival. C’ho 32 anni e fra poco vado in menopausa!”.

3c

12.47. Sensazioni di cantante fuori dal coro rispetto ai Festival fatto da voi. Artisti Big tornati perché sempre trattati bene? Arisa: “Secondo me Carlo è sempre stato molto attento alla parte musicale, sia quando ci ha ospitati, sia quando ha scelto la musica per le sue trasmissioni. Lui è un uomo -come dice Emma- che ti mette in grande tranquillità e che stimi. Se lui ti invita al Festival, secondo me ci vai perché è una persona che coincide con quello che si vede”.

3b

12.45. Domande ad Arisa ed Emma. Cosa vi ha dato cantare e presentare? Emma: “Il momento del duetto con Arisa è stato super emozionante, non ci era mai capitato di cantare insieme. L’impasto delle due voci l’ho trovato bellissimo, naturale. Mi sono sentita onorata a cantare quella canzone e dedicarla ad amici e colleghi che ci hanno lasciato in maniera devastante. Sto cercando di essere misurata e non strafare per non rovinare equilibri sul palco”.

3a

12.43. Emma: “Ero impacciata? Tantissimo. Ero di legno? Tantissimo. Ero emozionata quasi da non riuscire a dire Buonasera. Credo di essere stata coerente con quello detto. E’ un palco che mette paura e ansia però voglio essere onesta e ribadire il concetto di ieri, Mi sono sentita una principessa. Ho cercato di fare tutto in maniera pulita e onesta. Mio padre mi ha detto stamattina “Ho visto la donna più bella del mondo” e per me ho vinto lì”.

3

12.40. I ragazzi messi in prima serata, questa sera. “Non siamo riusciti a sapere nemmeno chi sono i quattro di questa sera, vorremmo sapere la scaletta”. Stasera ci saranno, in ordine:

Chanty, Kaligola, Kutzo ed Enrico Nigiotti. Giovedì gli altri 4. I Big: Nina Zilli, Masini, Anna Tatangelo, Raf, Il Volo, Irene Grandi, Biggio e Mandelli, Lorenzo Fragola, Bianca Atzei, Moreno.

Arisa non si è rivista ma ha cercato di essere al meglio.

2i

12.35. Dramma Twitter che alla fine non funzionava ieri, Rocio può dare di più? Carlo cosa ha pensato del Twitter riparatore di Siani. Leone: “Chiederemo a Twitter… Il mio account non era bloccato, chiederemo…” Conti sdrammatizza:” E’ un Sanremo troppo social!” Rocio: “Buongiorno, sicuramente la verità è che Emma Arisa e Carlo conoscevano già il palco di Sanremo, per me era la prima volta parlando una lingua che non è la mia, stiamo scoprendo giorno per giorno cose nuove, le cose assaggiate poco a poco hanno un sapore più intenso alla fine. Spero di darvi sempre di più con calma”. Conti: “A differenza di molti altri faccio la trasmissione senza sapere quello che era successo della gaffe e invitando il ragazzo in camerino. Ho sottolineato che stava scherzando… Quando ho specificato del compenso, era già previsto l’averlo devoluto all’ospedale dei bambini di Napoli e di Genova. Non l’ho detto per riparare alla sua gaffe”.

2h

12.33. Riflessione su cosa ha provato quando ha visto il risultato. “Ho capito di aver detto Sì nel momento giusto, per un progetto adatto”. Hai pensato a qualche gufo col muso lungo oggi? “Penso di sì ma fa parte dell’essere umano”.

2g

12.27. Prime domande. Ascolti alti, con prima classifica: “Il pubblico vota secondo una scelta che premia moltissimo i cantanti giovani dai talent e sfavorisce quelli che vanno oltre una certa soglia di età?”. Il Festival non dovrebbe proteggere le canzoni di qualità? Leone spiega che per questi primi due giorni il voto è diviso a metà tra televoti e sala stampa. Il conduttore spiega di aver cercato di equilibrare i tre voti diversi, le tre campane diverse che diano il risultato più obiettivo possibile.

2f

12.25. Carlo: “Sono contento, felice di aver raggiunto questo risultato ma andiamoci piano, bisogna ancora pedalare nelle altre serate. Sono numeri inaspettati. Solitamente non ho l’angoscia degli ascolti ma questa alle 9,45 ho provato una sindrome nuova, del calciatore che tira un rigore e sa solo il giorno dopo se ha fatto rete o no”. Conti ha già anticipato il prevedibile calo fisiologico di questa sera. “Grazie ai gioielli di Arisa, Emma, Rocio e gli ospiti che sono intervenuti”.

2e

12.19. Giancarlo Leone pimpante: “Esprimo una grandissima soddisfazione di questo risultato. E’ un segno che Carlo, il cast e le canzoni hanno saputo intercettare i gusti del grande pubblico. 11.767.000 spettatori con 49,34 per cento nella prima puntata. Un italiano su 2. Prima parte sui 13 milioni, seconda parte sui 6 milioni da mezzanotte in poi. Due picchi interessanti di share (58% alle 23,13 con Felicità) e di ascolti (21.45 con Conti ed Emma che annunciavano Malika dopo la famiglia Anania…). Anteprima del Festival 9.200.000 spettatori circa.

2d

12.17. Emma ed Arisa nella sala stampa Lucio Dalla. Commenti sulla serata. Primo a parlare è il sindaco: “Noi come amministrazione siamo alquanto soddisfatti, è stato bellissimo vedere l’entrata del red carpet, decorata dai fiori. Carlo, Emma, Arisa e Rocio sono diventati amici di Sanremo e voglio fare un particolare ringraziamento. Vorrei poi fare un ringraziamento all’orchestra sinfonica e a tutti quelli che lavorano nel dietro le quinte”.

2a

12.14. Inizia la conferenza stampa leggermente in ritardo. Foto e scatti di rito.

Si è conclusa la prima serata di Sanremo 2015 e abbiamo avuto i quattro nomi dei cantanti Big che sono a rischio eliminazione: Alex Britti, Lara Fabian, Gianluca Grignani, Grazia di Michele e Mauro Coruzzi. Gli altri sei artisti che si sono esibiti -Annalisa, Malika Ayane, Chiara, Dear Jack, Nesli e Nek- possono rilassarsi, per il momento, in attesa di esibirsi con il loro brano nella serata di venerdì.

Dati d’ascolto alla mano, ieri il Festival ha ottenuto 11.767.000 telespettatori, share 49,3% e, questa sera, avremo il secondo appuntamento con gli altri dieci cantanti Big che mancano all’appello con il loro inedito in gara.

Nell’attesa, appuntamento alle 12 circa per seguire insieme a noi la conferenza stampa del Festival con i primi commenti e giudizi sulla serata d’esordio di Sanremo 2015. A fra poco!

1a

Sanremo 2015, i cantanti Big in gara

1) Una finestra tra le stelle, Annalisa

2) Adesso e qui, Malika Ayane

3) Che giorno è, Marco Masini

4) Straordinario, Chiara

5) Sogni infranti, Gianluca Grignani

6) Fatti avanti amore, Nek

7) Sola, Nina Zilli

8) Il mondo esplode, Dear Jack

9) Un attimo importante, Alex Britti

10) Vita d’inferno, Biggio e Mandelli (I soliti idioti)

11) Oggi ti parlo così, Moreno

12) Il solo al mondo, Bianca Atzei

13) Come una favola, Raf

14) Voce, Lara Fabian

15) Io sono una finestra, Grazia di Michele e Mauro Coruzzi

16) Grande Amore, Il Volo

17) Libera, Anna Tatangelo

18) Buona fortuna amore, Nesli

19) Un vento senza nome, Irene Grandi

20) Siamo Uguali, Lorenzo Fragola

Ultime notizie su Festival di Sanremo 2021

Il Festival di Sanremo, anche noto come Festival della Canzone Italiana, è la principale manifestazione dedicata alla musica italiana.

Tutto su Festival di Sanremo 2021 →