Sanremo 2015, Dear Jack su Vanity Fair: “Noi pensiamo alla musica, essere seguiti per il bel visino non ci interessa”

Intervista del gruppo sul settimanale: i Dear Jack si raccontano prima di Sanremo 2015 e del nuovo album.

Sono arrivati secondi ad Amici 2014 ma i Dear Jack sono ufficialmente sempre più i vincitori morali dell’ultima edizione. Il loro album “Domani è un altro film” è un successo evidente, il loro tour continua a vendere moltissimo e, adesso, ecco arrivare anche la partecipazione al Festival di Sanremo 2015 nella categoria Big. La band ha rilasciato un’intervista a Vanity Fair, raccontando proprio le grandi emozioni di un simile impegno, quello di calcare il palco dell’Ariston, per convincere pubblico e giuria con il brano “Il mondo esplode”:

“Ci preme solo fare bella figura. Ci rappresenta in pieno, come il nostro secondo disco, che esce in quei giorni. Vogliamo farci conoscere per quello che siamo, persone umili”

Alessio ammette di essere entusiasta di trovarsi in gara con artisti del calibro di Nek e Marco Masini (“con cui sono cresciuto, negli anni ’90”) e, tutti quanti, hanno l’interessa di impressionare positivamente in gara, prendendo in parte le distanze dall’etichetta di boyband che, in certi casi, rischia di essere quasi limitante. Oltre all’aspetto fisico -che ha fatto sciogliere e innamorare migliaia di ragazzine- c’è altro:

“Noi pensiamo alla musica, essere seguiti per il bel visino non ci interessa”

E su “Il mondo esplode” anticipano, in parte, come sarà il sound:

“è una ballata diversamente sanremese: il testo è d’amore, la musica pop-rock”

Via | Vanity Fair

Ultime notizie su Festival di Sanremo 2021

Il Festival di Sanremo, anche noto come Festival della Canzone Italiana, è la principale manifestazione dedicata alla musica italiana.

Tutto su Festival di Sanremo 2021 →