Isola dei Famosi 2015, Piotta ha rifiutato: “Fedele al mio percorso artistico”

Poteva esserci anche l’interprete di Supercafone all’Isola dei Famosi 2015. E invece…

Valerio Scanu, tra i concorrenti dell’Isola dei Famosi 2015, poteva avere compagnia nel suo settore, nell’edizione che parte proprio questa sera, in diretta su Canale 5.

A dichiararlo all’Ansa è Piotta, diventato famoso anni fa grazie al tormentone “Supercafone”. Non è la prima volta -specifica- poiché è stato invitato anche come ospite al Grande Fratello nel 2003, alla Talpa (2004), a Music Farm (2005), all’Isola dei Famosi nel 2007 e per l’edizione che parte stasera del talent show:

“No, grazie. Non sono appassionato di reality, anche se hanno continuato a propormeli. Ho rifiutato circa 300 mila euro, ma io ho preferito essere fedele al mio percorso artistico. Invece del Pil ho scelto il Fil (Felicità interna lorda)

Piotta ha anche aggiunto di essere al lavoro sul nuovo album e che uscirà ad aprile 2015. Il rischio di essere frainteso è troppo alto, secondo lui. E gli è già successo, in passato:

“Sono un musicista alternativo, di movimento e la vena ironica e sarcastica di certi pezzi come Supercafone non è stata colta appieno. Dire sì ai reality alimenterebbe le incomprensioni”

Infine, come riporta Il Messaggero, gli unici programmi per i quali farebbe un’eccezione sono solo “The Voice” e “X Factor”, nel ruolo -ovviamente- di giudice:

“Ho rinunciato a molti soldi, forse a circa 300 mila in questi anni. Sessanta mila solo per l’Isola 2015. Mi sembrano format più vantaggiosi per i giudici che non per i concorrenti. Uno come J-Ax ha fatto bene e ne ha guadagnato in visibilità. Poi io sono un appassionato: ho 17 mila dischi. Sarebbe interessante occuparsi di musica, se non a 360 gradi almeno a 240″