Michele Bravi: “A Sanremo si deve presentare se stessi e la propria musica non una prolunga di un successo facile”

Michele Bravi spiega a Simona Ventura ed Arisa perché non è andato a Sanremo dopo la vittoria di X Factor

Nel corso dell’intervista rilasciata da Arisa a Simona Ventura per la sua web tv, è stato tirato in ballo il nome di Michele Bravi, come colui che è “un po’ sparito, manca la vita dopo il talent show, manca il progetto, non ci sono più gli impresari alla Mara Maionchi”.

Rispetto a tanti ex talent, sicuri di aver agguantato il successo per qualche puntata in tv, il Tesorino del programma di Sky Uno è tornato a studiare per chiarirsi le idee ed individuare la direzione da intraprendere nella sua carriera in ascesa: qualche singolo sfornato di buona accoglienza e nessun’ansia di sfondare a tutti i costi.

Sul proprio account Facebook, il giovane interprete ha spiegato i motivi che l’hanno spinto a non provare la carta Sanremo dopo il clamore mediatico dello scorso anno:

Sfatare il falso mito… chi vince un talent automaticamente viene catapultato sul palco dell’Ariston? A farne, per esempio, le spese quest’anno Deborah Iurato lasciata a casa per favorire la corsa dei Dear Jack, secondi ad Amici 13. Complimenti a Michele per la saggezza e maturità dimostrata in poche righe.

I Video di Soundsblog