Kurt Cobain, la lettera del suicidio diventa… una t shirt!

Polemiche e critiche (più che comprensibili!) via Twitter. E nasce il caso.

Prima o dopo un concerto, spesso capita che il pubblico decida di comprare qualcosa che segni, materialmente, il ricordo di quell’esperienza. Un cappellino, una felpa, un poster. Ci sono tante possibilità per omaggiare il proprio idolo musicale. Si possono creare o comprare anche separatamente dal tour. Solitamente si trova impresso il volto del cantante o la copertina del disco. In alcuni casi, anche il passaggio di una canzone in particolare. La t-shirt che, però, ha comprato una ragazzina, ha provocato indignazione e polemiche, più che giustificate, via Twitter. Con orgoglio, infatti, la giovane si è scattata una foto mentre, tronfia di felicità e autocompiacimento, mostrava la maglietta con -riportata- la stampa della lettera di suicidio di Kurt Cobain :

‘The best T-shirt I ever received in the mail (Kurt Cobain suicide letter)’

La migliore t-shirt, per lei. Le ultime parole prima di togliersi la vita da parte del leader dei Nirvana, dopo una lunga battaglia contro la droga e la depressione, diventate soggetto di una maglietta. Inutile sottolineare come in molti abbiano criticato ferocemente l’acquisto, criticando il fatto di voler banalizzare una morte. Lei, però, non si è sentita affatto colpevole e ha risposto inizialmente ad alcuni messaggi, per poi concludere con un limitato “Tu non mi conosci!”.

La maglietta, visto il clamore suscitato, è stata poi eliminata dal sito che la vendeva ma comunque acquistabile, come potete vedere dallo screenshot, via eBay.

Quando si dice il cattivo gusto…

Via | Metro Uk