Uomo quasi decapitato ad un concerto dei Cattle Decapitation

L’aggressore era infastidito dal pogo, ed è poi stato picchiato dalla folla

Cosa sarebbe il mondo del metal, senza qualche storia di colore che possa gettare cattiva luce verso l’intera scena?
Ecco arrivare la più recente notizia di una rissa-con-accoltellamento-seguito-da-rissa, successa durante il concerto dei Cattle Decapitation in California, ieri sera.

Stando alle ricostruzioni, durante lo show del gruppo death/grind un trentenne avrebbe accoltellato un tizio al collo, dicendo che si era rotto le scatole di essere spinto da un tizio che continuava a venirgli addosso nel pogo. Dopo l’accoltellamento, altri membri del pubblico si sono lanciati sul trentenne e l’hanno pestato a sangue, facendolo svenire.

Sia l’accoltellatore che la sua vittima sono stati portati all’ospedale, con una diagnosi di ferite non letali. L’aggressore verrà accusato di aggressione armata.

Testimone “d’eccezione” del fattaccio è il batterista dei Suicide Silence, che è arrivato in ritardo al concerto, proprio mentre arrivavano polizia e ambulanze.
Con una certa dose di ironia, ha twittato:

“Sono arrivato io, accompagnato da sette macchine della polizia, un’ambulanza e un camion dei pompieri. Qualcuno è stato accoltellato al collo. Probabilmente hanno preso troppo alla lettera quella cosa della decapitazione…”

BONUS per gli amanti dei Cattle Decapitation: due canzoni nuove suonate dal vivo in questi primi giorni del 2015 – le vedete nel video in apertura e in chiusura dell’articolo.