J-Ax feat. Nina Zilli: Uno di quei giorni, testo e video ufficiale

Uno di quei giorni, il duetto tra J-Ax e Nina Zilli: ascolta la canzone, guarda il video e leggi il testo della canzone su Blogo.it

Update: Ecco il video ufficiale di Uno di quei giorni di J-Ax e Nina Zilli.

Update: E’ uscito il duetto tra J-Ax e Nina Zilli, Uno di quei giorni. Potete ascoltare la canzone in apertura post, qui sotto il testo del brano.

J-Ax pubblica Uno di quei giorni, il nuovo singolo che vede il featuring di Nina Zilli. Il brano sarà in radio da venerdì 5 dicembre 2014 ed è il primo brano che anticipa l’album di inediti “Il bello di essere brutti”, in uscita il 27 gennaio 2015.

Qui sotto, in anteprima, potete leggere il testo del brano.

J-Ax feat. Nina Zilli, Uno di quei giorni, testo

Lasciami qua non c’è niente che non va.
Per una volta che potevo stare a letto per davvero
mi suona il cellulare guardo l’ora 8 punto 00.
metto il piede a terra sento il gelo
rispondo pattinando dove il gatto ha vomitato il pelo
già penso al peggio ma è una “call centerista”
che mi blatera qualcosa su un’offerta o una tariffa
dice che conviene, ne conviene?

Io penso che se questo era il buongiorno cominciamo super bene.
La radio parla e io non sento cosa dice
e penso a quello che farei.
Potessi starmene su un’isola felice
adesso mi rilasserei.

Lasciami qua non c’è niente che non va dillo agli altri che poi mi passerà.
È uno di quei giorni.
Anche se poi ti chiedessero di me non pensarci troppo a rispondere.
Tanto è solo che è uno di quei giorni.

Sarà anche vero che si dice che il mattino ha l’oro in bocca
ma qualcuno mi citofona che ho un piede nella doccia
esco con l’accappatoio che mi si apre sulla porta
c’è una multa e c’è il postino che mi scappa
e tocca andare in posta dietro sento un “click”
la chiusura del cancello!
tocca scavalcare coi gioielli al vento.

Ok rientro accendo il cervello più o meno connetto
che può succedermi di peggio?
sta giornata inizia storta ma si può raddrizzare
con la moto come il “Che”,”Easy Rider” sulla complanare
per vestirsi c’è una prassi che nemmeno un cardinale
si comincia dal giubbotto sciarpa al collo stivale
cuffia casco guanti pronto per andare
anche se un po’ sudo e se appannato già l’occhiale
la vita di un cowboy su un cavallo artificiale
però poi non è che piove, inizia proprio a grandinare.

La radio parla e io non sento cosa dice
e penso a quello che farei.
Potessi starmene su un’isola felice
adesso mi rilasserei.
Lasciami qua non c’è niente che non va dillo agli altri che poi mi passerà.
È uno di quei giorni.

Anche se poi ti chiedessero di me non pensarci troppo a rispondere.
Tanto è solo che è uno di quei giorni.
Ma va bene come va.
Anche se resto fermo e rimango qua.
Quando vado giù, salgo con la musica.
E so già come si fa.
Accendo un po’ di sogni nella realtà.
Con gli amici miei faccio un po’ di musica.

Lasciami qua non c’è niente che non va dillo agli altri che poi mi passerà.
È uno di quei giorni.
Anche se poi ti chiedessero di me non pensarci troppo a rispondere.
Tanto è solo che è uno di quei giorni.

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →