Vinicio Capossela – Live in America

Il breve tour americano di Vinicio Capossela è andato molto bene, pubblico e critica l’hanno accolto con entusiasmo. Indicato come il Tom Waits italiano il nostro, insieme a una band in gran forma, ha dato il meglio di sé alternando le sue storie bibliche, fantastiche, mitiche ai tanti cambi di cappelli, maschere e vestiti buffi.

di dodo


Il breve tour americano di Vinicio Capossela è andato molto bene, pubblico e critica l’hanno accolto con entusiasmo. Indicato come il Tom Waits italiano il nostro, insieme a una band in gran forma, ha dato il meglio di sé alternando le sue storie bibliche, fantastiche, mitiche ai tanti cambi di cappelli, maschere e vestiti buffi.

Passando con disinvoltura dalla chitarra al pianoforte ad aggeggi di vario tipo e natura, ha ammaliato anche il pubblico d’oltre oceano con le musiche che spaziavano dal tango al valzer, dal blues al bolero. Possiamo vedere la ripresa dell’intero concerto tenuto venerdi’ 11 gennaio al Kennedy Center di Washington a questo indirizzo.

I giornali americani hanno raccontato le canzoni come “cariche di desolazione ma anche intrise di molto romanticismo”. Capossela è descritto come “un sognatore la cui musica resta meravigliosamente con i piedi per terra”. Con quella capacità comunicativa unica e la naturale complicità che evidentemente arrivano anche a chi non parla la nostra lingua.

Via | New York Times

Vinicio ha spesso presentato in un italo-americano accattivante, le sue storie di brutti, dannati e ubriachi, di amori e solitudini, di meduse, minotauri e marajà, di giostre e filastrocche. La prossima data estera sarà il 21 febbraio, quando suonerà a Londra. E poi? Rimaniamo in trepidante attesa delle sue prossime invenzioni.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →