Fabi Silvestri Gazzè: svaligiato il furgone del tour a Roma

L’annuncio dalla pagina ufficiale dei tre artisti.

Davvero un brutto episodio quello capitato ieri ai tre artisti Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè a Roma dove si terrà la terza tappa (il 18 e 19 novembre) del loro Il padrone della festa Tour 2014.

Sono stati infatti svaligiati sia il furgone del merchandise ufficiale del tour che il furgone dell’ONG Medici con l’Africa Cuamm, che sta accompagnando i tre musicisti in tutta Italia, durante i live, per informare sulle loro attività.

La notizia si apprende dalla pagina ufficiale Facebook del trio che scrive:

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

Ieri sera a Roma è successo un fatto di una gravità inaudita. Sono stati svuotati sia il furgone del merchandise ufficiale del tour che il furgone dell’ONG Medici con l’Africa Cuamm, che sta accompagnando Niccolò, Daniele e Max in tutta Italia, durante i live, per fare informazione sulle loro attività. Sono stati rubati anche tutti i materiali per l’allestimento degli stand.
È possibile che troviate fuori dai palazzetti, o in giro, del materiale ufficiale Fabi Silvestri Gazzè (un paio di esempi li vedete allegati a questo post) o Cuamm, a prezzi inferiori. In tal caso vi preghiamo di non acquistare nulla ma di segnalare subito la presenza di questo materiale alle forze dell’ordine. Potete continuare ad acquistare in sicurezza solo quello che è in vendita negli stand Camelot e Cuamm.

Senza parole” il commento di Max Gazzè sulla propria pagina. E senza parole siamo anche noi davanti a un gesto davvero deprecabile, a maggior ragione se si considera il nobile scopo dell’ONG che segue il tour dei tre artisti, da sempre sensibili ed attenti ai temi della solidarietà sociale.

Facciamo nostro l’invito di Fabi, Silvestri, Gazzè a non acquistare nulla ai concerti che non sia venduto dagli stand ufficiali Camelot e Cuamm.

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo