Zecchino d’oro 2014, La mia casa: testo

La mia casa: il testo della canzone che Eleonora Mezza e Flavia Prosperi cantano allo Zecchino d’Oro 2014.

di

La mia casa è un brano scritto da M. Gardini e L. Saccol, che Eleonora Mazza e Flavia Prosperi cantano allo Zecchino d’Oro 2014.

Zecchino d’oro 2014 Eleonora Mezza

Eleonora Mezza, detta Lola dagli amici, è una bambina di dieci anni di Torino, che ama Bardonecchia, il riso allo zafferano, la danza classica e le scienze, mentre detesta il formaggio e la geografia. Da grande vorrebbe fare la veterinaria. Nel video di presentazione dice:

Ciao, mi chiamo Eleonora, ho 10 anni e vivo a Torino. La canzone che canterò quest’anno allo Zecchino d’oro si intitola La mia casa. Amo cantare perché mi mette felicità e armonia. Mi piace giocare con mio fratello, con i miei amici e leggere. A tre anni e mezzo ho cominciato a fare danza classica. E il mio sport preferito è lo sci.

Zecchino d’oro 2014 Flavia Prosperi

Flavia Prosperi ha quattro anni ed è di Spoltore (Pescara). La bambina ama la pizza, i pomodori, la pasta al sugo e in bianco, adora andare al parco, disegnare, giocare e pitturare, mentre non sopporta quando piove o quando deve mangiare i datteri e gli spinaci. Da grande vuole fare il veterinario. Nel video di presentazione dice:

Ciao, mi chiamo Flavia, ho quattro anni, abito a Spoltore, vado all’asilo. Ciao maestra Paola, ciao maestra Michela. Al prossimo Zecchino d’oro canterò la canzone, insieme alla mia amica Eleonora, che si intitola La mia casa.

Zecchino d'Oro - Flavia Prosperi

Zecchino d’oro 2014 La mia casa

“La mia canzone parla della casa: qualunque casa tu abbia è molto importante per te. Mi piace perché è molto dolce, mi piace il ritmo e soprattutto bellissime parole.” (Eleonora Mezza)

“Parla di una casa bella, dice che è speciale, colorata e profumata. Dice che la casa la devono avere tutti. Mi piace perché dice cose belle” (Flavia Prosperi)

Zecchino d’oro 2014 La mia casa: testo

Oh oh oh…
La mia casa non è mica tanto grande,
Su di lei c’è il sole che risplende,
Anche quando piove a catinelle, di notte ha tante stelle
Che la vengo a trovare
Sai perché?
La mia casa è un po’ speciale ed è come piace a me
Oh oh oh oh
La mia casa ha davanti un bel vialetto,
Un comignolo col fumo sopra il tetto,
Un balcone di fiori di giardino
Che si aprono al mattino
Rallegrando la giornata
Sai perché?
La mia casa è colorata ed è come piace a me oh oh oh
Ed ognuno ha la sua casa, ogni casa il suo bambino,
Come un nido sopra un ramo da riparo a un uccellino,
Che tu viva in un castello o magari in un igloo
Una casa è la tua casa quando dentro ah ah ah
Ci sei tu oh i eh i oh, oh i eh i oh
La mia casa ha finestre spalancate,
E raccoglie l’azzurro dell’estate
Con la musica accesa tutto il giorno i eh i oh
E se guardi dentro al forno i eh i oh
Trovi sempre una crostata sai perché? Uh uh perché?
La mia casa è profumata ed è come piace a me uh uh
Ed ognuno ha la sua casa, ogni casa il suo bambino
Come un nido sopra un ramo da riparo ad un uccellino.
Che tu abbia la pagoda, o la tenda dei Sioux
Una casa è la tua casa quando dentro ci sei tu.
Se metterai
Nella stufa un po’ di buonumore
Ti accorgerai
Che bel tepore avrai e se lascerai Lascerai
Cento lucciole sul Davanzale
Ogni notte s’illuminerà! Oh oh s’illuminerà…
Ed ognuno ha la sua casa
Col suo mondo dietro l’uscio,
Come ogni tartaruga è felice nel suo guscio,
Dove c’è chi ti vuol bene ed un bacio ti darà,
Tu lo sai, dovunque andrai, che la tua casa è sempre là,
Tu lo sai, dovunque andrai, che la tua casa…
E’ sempre là! oh i eh i oh, oh i eh i oh
E’ sempre là. Uh…

FONTI: Zecchinodoro.rai.it, Tv Sorrisi e Canzoni

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Zecchino d'oro

Tutto su Zecchino d'oro →