U2, in omaggio a Slash una cassa di birra: ma lui è ex-alcolista…

Gaffe clamorosa per la band, che voleva dare al chitarrista il benvenuto a Dublino con una cassa di Guinness.

Gli U2 volevano fare i brillanti, nel dare il benvenuto a Slash nella loro città, Dublino, quando il chitarrista è arrivato per una tappa del suo tour il 10 Novembre. Gli hanno fatto recapitare in albergo una bella cassa di birra Guinness, il prodotto più tipico di Dublino.
Il problema è che Slash è un ex-alcolista, che deve tenersi a distanza da qualsiasi alcolico…
In realtà, l’ex-Guns N’Roses l’ha presa bene, twittando

“Grazie mille, U2, per la cassa di Guinness come “benvenuto a Dublino”. E’ l’unica cosa che mi manca, essendo sobrio.”

Insomma, gaffe clamorosa, ma tutto è bene quel che finisce bene.

Slash non tocca alcool dal 2006, e recentemente ha raccontato in un’intervista radiofonica quando è stata la prima volta (prima volta in assoluto!) in cui ha suonato un concerto da sobrio:

“Era il 2006, ero ancora in clinica di disintossicazione, ma i Velvet Revolver hanno messo in piedi velocemente un tour in California. Ho ottenuto il permesso di lasciare temporaneamente la clinica, e sono andato in tour. Era la prima volta che stavo sul palco sobrio. La prima volta in assoluto. Ero un po’ traumatizzato, tremavo un po’, ma l’ho superato in fretta, perchè in quei momenti prima del concerto non puoi permetterti di dire “oh Dio, non posso farcela”. Devi farcela, quindi son salito sul palco e cel’ho fatta.”

Parlando del suo passato da alcolista, ha detto:

“Vengo da un “ambiente di amanti dell’alcool”. Mio padre beveva, tutti nella mia famiglia bevevano, ed essendo nato in Inghilterra c’è questa cosa chiamata “pub culture”, in cui è tutto ok se alzi il gomito.
Ma ora so che se mi facessi un goccio ogni tanto, pensando di non avere conseguenze, sarebbe come lasciare una porta aperta all’alcolismo. So come funziona, so che ci si può cascare di nuovo, quindi mi astengo completamente dal bere, mi tengo lontano dagli alcolici.”

I Video di Blogo

I CUGINI DI CAMPAGNA – ANIMA MIA