Pearl Jam, l'inedito Moline presentato durante un concerto (video)

La band di Seattle ha suonato la canzone durante un live a Moline, in Illinois, titolandola proprio col nome della città.

Nuovo inedito in casa Pearl Jam: ad un anno di distanza dalla pubblicazione di Lightning Bolt, il loro ultimo lavoro in studio tanto atteso quanto apprezzato grazie anche ad un tour mondiale assolutamente irreprensibile, la band di Eddie Vedder e soci ha approfittato del concerto di Moline, in Illinois, per presentare una nuova canzone mai suonata prima e intitolata proprio Moline, come il nome della città che ospitava il live. Il video per ascoltarla lo trovate in apertura di post.

L'annuncio dell'inedito è stato fatto proprio da Eddie Vedder nel microfono e per fortuna, fatecelo dire nonostante noi siamo sempre i primi a scagliarci contro i cellulari e i tablet ai concerti, un fan ha avuto la prontezza di registrare il brano e caricarlo su YouTube perché potessimo goderne tutti.

Big Day Out 2014 - Auckland

La canzone, stando a quanto riferito da Eddie Vedder, è dedicata espressamente alla città dell'Illinois dove si stavano esibendo venerdì 17 Ottobre i Pearl Jam: dopo aver suonato tutto il loro album del 1996 No Code per intero, cosa che hanno fatto per la seconda volta dal vivo visto che non è proprio costume suonare interi album dal vivo (a meno che non vi chiamiate Bruce Springsteen, per dire), il debutto di Moline è stato annunciato come un tributo speciale alla città e alle Quad Cities, quel gruppo di agglomerati urbani che si snodano vicino al fiume Mississippi sul confine tra Iowa e Illinois e sono Davenport e Bettendorf in Iowa e Rock Island, Moline, e East Moline in Illinois, denominate tutte insieme Quad Cities Metropolitan Area.

Alcune delle parole pronunciate da Eddie Vedder nel corso della canzone sono state trascritte e sembrano parlare proprio della geografia della città dell'Illinois scoperta da una donna che è scappata da Denver per rifugiarsi nelle Quad Cities.

Via | WQAD

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail