QOTSA, Josh Homme: “Ascoltare i One Direction è come buttarsi da un burrone”

A Josh Homme non piacciono i One Direction ma non impedirà ai suoi figli di ascoltarli. Forse.

di grazias

E adesso parliamo dei Queens of the Stone Age. Anzi, lasciamo la parola al loro frontman, Josh Homme. Intervistato dal programma Mtv SoundChain, il rocker ha avuto modo di dire la sua sui One Direction, la boyband che fa impazzire tutte le ragazzine che calpestano il nostro globo terracqueo. Ma Josh Homme è tutto meno che una ragazzina che calpesta il nostro globo terracqueo. Pronti?

All’origine della sua dichiarazione, un’osservazione del giornalista che l’ha intervistato, Zane Lowe, che se ne è uscito con una frase piuttosto conciliante sulla musica di Harry Styles e soci:

Non voglio essere snob dal punto di vista musicale soprattutto con i miei figli. Quindi beh, se loro voglio ascoltare i One Direction…che lo facciano, non ci sono problemi!

Homme ha commentato facendo trasparire molta più insofferenza nei confronti della band in questione. Ma in modo delicatissimo, per carità:

Ma sì, voglio dire: il fatto che sia la loro direzione, non significa debba necessariamente essere anche la mia. A volte cerco di dirottarli su un’altra direzione perché, insomma, sono io che guido la macchina. Poi beh, alla fine sta ai figli decidere da che parte andare: volete precipitare in un burrone o andare a scuola? Fate voi, ormai avete otto anni!

Comunque, ha aggiunto il cantante nel corso dell’intervista, i musicisti più quotati per ora dai piccoli di casa Homme sono Metronomy e Dean Martin. Insomma, per il momento può tranquillamente tirare un sospiro di sollievo. Almeno fino a che non si troverà sotto casa orde di ragazzine in protesta. In bocca al lupo!

I Video di Blogo

DREAM THEATER – Breaking All Illusions (Snippet)