Mercury Prize 2014, nomination e sondaggio Soundsblog: Damon Albarn e Royal Blood tra i favoriti

Annunciate le nomination per il prestigioso premio inglese: chi vincerà il prestigioso premio per l’eccellenza della musica inglese e irlandese, da assegnare il 29 Ottobre?

Lo scorso anno la fece da padrone James Blake con Overgrown, sbaragliando concorrenti ben più popolari come David Bowie, gli Arctic Monkeys e Jake Bugg: il Barclaycard Mercury Prize 2014 sfodera quest’anno un’altra shortlist incredibile per premiare quello che sarà decretato come migliore album di quest’anno in una rosa davvero ricchissima di concorrenti potenti.

Simon Frith, il capo dei giudici del Mercury Prize 2014 che dovranno annunciare il vincitore in modo imparziale tra i dodici dischi candidati, si è detto particolarmente soddisfatto della bella annata della musica inglese e irlandese, cui il Mercury Prize è tradizionalmente rivolto.

La lista dei nominati al Barclaycard Mercury Prize 2014 corferma il momento affascinante della musica inglese. Ci sono sette incredibili album di debutto e cinque dischi di artisti più affermati, tutti alla ricerca di nuove direzioni eccitanti per la loro musica. Ciò che ha impressionato di più la giuria è stata la passione creativa con cui questi musicisti esplorano la e le possibilità emotive, rifiutando di essere schiavi di regole o generi.

Ed in effetti a scorrere la lista delle nomination per il Mercury Prize 2014 salta all’occhio la vastità dei generi musicali esplorati e l’altissima qualità dei dischi che sono stati nominati: se la presenza di Damon Albarn è forse la più scontata di tutte (ed è anche uno dei favoriti al premio, dopo averlo mancato nel 2001 coi Gorillaz), la piacevole sorpresa sta nei quotatissimi Royal Blood, recentemente primi in classifica inglese e uno dei gruppi da tenere d’occhio anche secondo noi di Soundsblog, in Anna Calvi e nei Bombay Bicycle Club che tentano il colpaccio finale. Ecco la lista completa:

FKA Twigs – LP1
Kate Tempest – Everybody Down
Damon Albarn – Everyday Robots
Royal Blood – Royal Blood
Nick Mulvey – First Mind
East India Youth – Total Strife Forever
Jungle – Jungle
Young Fathers – Dead
Bombay Bicycle Club – So Long, See You Tomorrow
Anna Calvi – One Breath
Polar Bear – In Each And Every One
GoGo Penguin – v2.0

Stupisce l’assenza del pur attesissimo Sam Smith con In The Lonely Hour, così come i CHVRCHES e i Wild Beast che erano tra i favoriti.

Siccome non ci piace accontentarci delle nomination altrui, qui su Soundsblog ripetiamo l’esperimento e vi mettiamo il sondaggio: chi vincerà il Mercury Prize 2014 secondo voi?