GRL, Simone Battle è morta: aveva anche partecipato a X Factor Usa (video)

Pare che la morte sia riconducibile ad un suicidio

Le GRL sono una band al femminile composta da Emmalyn Estrada, Simone Battle, Paula Van Oppen, Lauren Bennet e Natasha Slayton. Sono state create da Robin Antin, alla base del successo di gruppi come le Pussycat Dolls e le Girlicious. In queste ore, dall’America, è arrivata la notizia della morte di una componente delle GRL, Simone Battle.

La ragazza aveva appena 25 anni e, secondo quanto riportato da TMZ, alla base della sua scomparsa ci sarebbe un suicidio. Non sono ancora emersi particolari che possano spiegare una simile decisione ma la Battle si sarebbe impiccata nella sua abitazione di Los Angeles.

La prima iniziale notorietà è nata anche grazie alla sua partecipazione a “The X Factor” nel 2011, anche è durata poco all’interno del programma ed è stata eliminata durante il primo show dal vivo del talent show. Successivamente, però, ha potuto rifarsi con la nascita della girlband per la quale anche lei era stata scelta.

Dalla RCA Records arriva la conferma della notizia attraverso un comunicato stampa di condoglianze:

“Simone era una giovane dal talento eccezionale e una persona meravigliosa, siamo tutti devastati dala notizia della sua morte. I nostri pensieri e le preghiere sono con la sua famiglia e le persone che le volevano bene, in questo momento.”

Uno degli amici di lunga data della giovane, Derek Butler, ha scelto Instagram per condividere il suo dolore.

“Sono ancora sotto shock e incredulo per la conferma della morte della mia amica d’infanzia Simone Battle”

Via | NewYorkDailyNews