Glenn Cornick è morto: era il bassista originario dei Jethro Tull

Il musicista è morto alle Hawaii a 67 anni a causa di un probabile attacco cardiaco.

Glenn Cornick è morto a Tilo, nelle Hawaii, a 67 anni. Nato nel 1947 in Gran Bretagna, fu il bassista originario dei Jethro Tull, la band fondata da Ian Anderson nel 1967 nella quale militò per tre anni e i dischi This Was (1968), Stand Up (1969) e Benefit (1970) fino al 1970, prima di essere licenziato.

La morte del bassista originario dei Jethro Tull è avvenuta per un probabile attacco cardiaco, anche se le cause non sono state confermate dalla famiglia Cornick ma solo dall’amico hawaiano Ken Cameron, proprietario del negozio di strumenti Hilo Guitars & Ukuleles e compagno di band di Glenn Cornick negli Endangered Species, la band formata negli ultimi anni. In passato Glenn Cornick aveva sofferto di problemi di cuore ed era stato sottoposto ad un triplo bypass.

Il suo cuore alla fine ci ha rinunciato. Glenn era molto simpatico, aveva un senso dello humor fantastico e adorava Hilo.

I Jethro Tull, nella persona di Ian Anderson, hanno rilasciato un comunicato sul sito ufficiale che vi forniamo in traduzione:

È con grande tristezza che abbiamo saputo oggi della scomparsa di Glenn Cornick, il bassista dei Jethro Tull dagli inizi della band nel 1968 fino al 1970. Certo, aveva anche suonato con la John Evan Band durante il 1967, quindi il suo contributo alla transizione geografica da Blackpool a Londra e dentro la scena musicale professionistica è stata davvero considerevole.

Glenn era un uomo di grande bontà e pronto ad essere amico di tutti, specialmente dei musicisti che suonavano con lui. Sempre allegro, portava sui nostri primi palcoscenici tutta la sua bravura come persona e come musicista. La sua formazione nei gruppi beat del Nord dell’Inghilterra e la sua vasta conoscenza della musica sono state sempre d’aiuto per i primi arrangiamenti dei neonati Jethro Tull.

Durante i molti anni da allora, Glenn ha continuato a suonare in varie band ed era un ospite frequente alle riunioni dei fan, dove si divertiva con gusto a ricreare i momenti musicali del repertorio del passato.

Ci mancherà moltissimo e le nostre condoglianze vanno alla moglie Bridgette e ai figli.

Via | Hawaii Tribune Herald

Foto | Jethro Tull

I Video di Soundsblog