Giuliano Sangiorgi a 17 anni canta Cuori in Tempesta di Nek (Video)

Giuliano Sangiorgi diciassettenne e capellone alle prese con uno storico brano di Nek…

di grazias

Giuliano Sangiorgi come non l’avevamo mai visto. Il frontman dei Negramaro è infatti protagonista di un video “vintage” che lo ritrae tutto capelli e chitarra alla tenera età di diciassette anni. Anche allora era su un palco: correva l’anno 1996 e, nel clip in apertura a questo post, troviamo un Sangiorgi dalla voce già potente ma ancora un po’ acerba intonare Cuori in Tempesta di Nek nell’ambito di una competizione canora leccese.

Gli occhi sono praticamente identici e anche la grinta con cui il nostro affronta il palco sembra essere rimasta immutata. La manifestazione a cui vediamo partecipare Sangiorgi era il Festival Canoro di Porto Cesareo, in provincia di Lecce. L’assolo di chitarra finale già lasciava intendere come ci fosse parecchio talento in quel ragazzo dai capelli lunghi e dall’aria volutamente trasandata un po’ da maledetto. E nonostante qualche piccolo calo, anche la voce, soprattutto quando c’è da prendere le note più alte, sembra reggere sempre bene.

Bravo oggi e bravo ieri? Nel dubbio, vi lasciamo al testo di Cuori in Tempesta, una delle principali hit di Nek. Non si sa mai, magari vi viene voglia di canticchiarla con Sangiorgi e i suoi capelli…

Nek – Cuori in Tempesta

Con gli occhi gonfi ti riaggiusti un pò
nello specchietto vedi un mostro tu
ma non è il fuori a preoccuparti no
è tutto il resto che ci butta giù.
Un conto è parlarne con le amiche tue
ma a fare l’amore si è soltanto in due
poi l’esperienza c’è o non c’è…
La prima volta può deludere,
dicevi “Fà piano” ed io pensavo a me
mi chiedi persino se sei frigida
volevi soltanto andassi via da te.
Se sei andata in crisi c’è un perché
tu eri bambina e non lo sei più
che non è come immaginavi tu…

Dai, dai, dai, cuori in tempesta siamo noi
fuori di testa adesso sei
e certamente mi odierai…amore…
Dai, dai, dai, perchè se hai detto una bugia
quelle menate a casa mia
l’avevi fatto già e invece poi…
Andiamo al centro, passeggiamo, vuoi?
e da una vetrina forse scoprirai
che le unghie a pelle non ti mangi più
e all’improvviso capiremo noi
che non è un problema di verginità,
si è certo più donne quando non si ha,
ma quel che graffia dentro è il crescere

Dai, dai, dai cuori in tempesta siamo noi
fuori di testa adesso sei
piccola frana, mi odierai…amore…
Dai, dai, dai, ci sono stato attento sai
ma sto da cani come te, ti sto vicino dai

Guardiamo bene sul calendario
non ci sei rimasta vedrai
semplici ritardi, ed un labbro mordi
se mi va bene non lo faccio o più

dai dai cuori in tempesta siamo noi
ti riaccompagno a casa vuoi
e già mi manchi sai o si…….
Chiamami, ci chiuderemo in camera
le bocche sul telefono
ci rideremo su noi due
adesso, dai, dai, dai cuori in tempesta siamo noi
anche buddista mi farei
per far piacere a te, a te, per te…

I Video di Soundsblog