Gli Statuto in aiuto delle vittime di Torino

La tragedia dell’acciaieria torinese, in cui hanno perso la vita quattro operai, ha molto colpito la coscienza dei torinesi che vivono un legame particolare con l’industria e il mondo del lavoro operaio, da sempre motore economico e sociale della città. Questo legame è molto sentito anche dagli artisti, che anche quando arrivano al successo nazionale,


La tragedia dell’acciaieria torinese, in cui hanno perso la vita quattro operai, ha molto colpito la coscienza dei torinesi che vivono un legame particolare con l’industria e il mondo del lavoro operaio, da sempre motore economico e sociale della città. Questo legame è molto sentito anche dagli artisti, che anche quando arrivano al successo nazionale, restano con i piedi ben piantati nel Po.

Ecco perchè una delle band più famose e longeve del capoluogo piemontese, gli Statuto, particolarmente colpita dalla tragedia, ha deciso di lanciare una raccolta fondi a sottoscrizione. A ogni data del tour 2008 sarà possibile effettuare una donazione che andrà interamente devoluta ai familiari delle vittime e ai feriti che necessitano di cure particolari.

Inoltre anche il ricavato delle vendite del cd Sempre, che contiene Fabbrica, uno dei loro brani più famosi dedicati al mondo operaio, sarà devoluto per lo stesso scopo. Da segnalare che però, paradossalmente, da tempo gli Statuto hanno deciso di non suonare più nella loro città.

Hanno infatti denunciato la “cupola” che secondo loro governerebbe il mondo della musica, dei concerti e dei club a Torino, ed essendo loro un gruppo orgoglioso e senza compromessi, hanno lanciato l’iniziativa “Mai più a Torino”. Magari l’occasione di questa raccolta fondi potrebbe essere buona per mettere da parte i rancori personali e rivedere la band su un palco in Piazza Castello o giù ai Murazzi del Po.

Via Rockit

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Italians Do It Better

Tutto su Italians Do It Better →