Azealia Banks abbandona la casa discografica?

La rapper newyorkese ha comunicato la sua liberazione dall'etichetta Interscope via Twitter, ma il suo album è ancora atteso per l'uscita...

Azealia Banks non è più sotto contratto con la casa discografica Interscope Records e a quanto pare non vedeva l'ora di andarsene: la rapper newyorkese non ha aspettato molto a comunicarlo ai fans via Twitter, lasciandosi andare a gridi liberatori nel corso di diversi cinguettii e a un profetico "libera, finalmente", paragonandosi poi alla protagonista del film Il Colore Viola.

La sequenza, a leggerla, testimonia quello che probabilmente per Azealia Banks stava diventando un carcere duro di tira e molla con la sua etichetta discografica:

Wireless Festival 2014 - Day 2


IM ABOUT TO GET OUT OF MY DEAL!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! THATS THE BIG SURPRISE!!!!! ... I'S IS FREE!!!!!! ... I'm feeling like miss celie at the end of color purple. ... Free at last. ... FUCK IT UP KUNTZ YAAAAAAAAAAAAS ... Me right now. #misscelie https://instagram.com/p/qR9Nq3n1Z1/.

Sto per concludere il contratto! Che sorpresona! Sono libera! Mi sento come miss Celia alla fine de Il Colore Viola.. Libera finalmente... Vaffanc*lo str*nzetti sììììì

La casa discografica della Interscope Records non ha rilasciato ancora conferme e dichiarazioni in merito alla fine del rapporto lavorativo con Azealia Banks, ma la rapper ha continuato a twittare e retwittare i messaggi di sostegno dei fans alla sua causa.

Al centro della disputa con l'etichetta c'è ovviamente la pubblicazione dell'ormai esageramente atteso disco d'esordio di Azealia Banks, Broke With Expensive Taste, che teoricamente avrebbe dovuto essere pubblicato nientemeno che a Settembre 2012: ma una serie di posticipi dei quali non si conosce il motivo reale, oltre al tentativo di auto leakkaggio portato avanti dalla stessa Azealia Banks rapidamente fermata dai discografici, non hanno fatto che ritardare l'uscita del disco d'esordio della rapper newyorkese, fino ad una data prevista per Marzo 2014 che non è stata ovviamente rispettata in alcun modo.

A questo punto l'esasperazione deve aver raggiunto livelli incommensurabili per portare la rapper a sfogarsi liberamente su Twitter per la fine di un contratto di lavoro. Né l'entourage di Azealia Banks né la Interscope hanno replicato o fornito ulteriori dettagli a questo sfogo liberatorio della rapper su Twitter: quel che è certo è che due anni e mezzo di attesa per la pubblicazione di un disco, con tutte le attenuanti del caso, avrebbero probabilmente portato all'insopportabilità chiunque (a parte i Guns N'Roses, ma questa è un'altra storia...)

Via | Spin

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail