“Se foste James Hetfield per un giorno?”, le star rispondono a Soundsblog

Dream Theater, Judas Priest, Pino Scotto, Anneke e tanti altri rispondono ad una domanda semplice sui Metallica…

Ormai l’attesa è finita: domani i Metallica saranno a Roma, per suonare da headliner al Sonisphere 2014 presso l’Ippodromo delle Capannelle.

E’ il momento giusto, quindi, per caricarsi e riassumere le risposte ottenute in questi mesi ad una semplice domanda posta a tanti musicisti, sia metal che non.

“Cosa fareste se domattina vi svegliaste nel corpo di James Hetfield?”

Sì, questa è stata l’ultima domanda posta nelle nostre interviste, e le risposte sono state le più svariate, da quella allusivamente sensuale (Anneke?) a quella un po’ scontata ma sempre divertente di Pino Scotto. In mezzo, tanti musicisti che, come fan, vorrebbero sentire il nuovo disco dei Four Horsemen…

Vi lascio alle risposte: cliccando sui nomi dei musicisti potrete leggere l’intervista completa! Chi non ha il link, è perchè l’intervista è “freschissima” e deve essere ancora pubblicata per intero…
E voi, scriveteci la vostra idea su cosa fareste nel corpo di James: potete usare i commenti qui sotto, o lasciare un segno su Facebook.

Rimane solo la domanda: riusciranno i nostri eroi di Soundsblog a bloccare James domani, e chiedergli in effetti cosa fa la mattina appena sveglio?

“Cosa faresti se domattina vi svegliaste nel corpo di James Hetfield?”

Anneke Van Giersbergen: “Mi farei una doccia e canterei Battery solo per me!”

John Cooper (Skillet): “Sarei eccitatissimo se fosse un giorno in cui devo suonare un concerto, perchè saprei che ogni canzone che canterei sarebbe una hit! I Metallica hanno queste setlist incredibili in cui ogni brano è fantastico…”

Sharon Den Adel (Within Temptation): “Sarei contenta di poter finalmente cantare con tonalità più basse, studierei come si muovono le mie corde vocali in maniera differente!
E poi, chiamerei subito gli altri dei Metallica e andrei subito in studio a registrare un nuovo disco… direi che ormai è l’ora di incidere nuovo materiale!”

Andrea Pieroni (Live Nation): “Unilateralmente e per intervento divino allungherei di almeno una canzone la scaletta di Roma, non si può lasciare fuori The Four Horsemen! James fai qualcosa!”

Jordan Rudess (Dream Theater): “Non sono sicuro di cosa faccia lui la mattina, non vorrei interrompere le sue routine… mi sveglierei, mi allenerei un po’ con la chitarra, curerei la mia gola, e mi preparerei a salire sul palco!”

Nitro (rapper, Machete Crew): “Canterei tutto il giorno stronzate che lui non canterebbe mai (tipo: “voglio le coccole, mamma mi prepari la minestrina?”), solo per sentire come suonano con la sua voce. AHHAHAHAHA!!”

Andrea Rock (Andead): “Tornerei a fare le cover dei Misfits, dei Ramones e degli Anti Nowhere League. E produrrei gli Andead.”

Pino Scotto: “Manderei subito affanculo tutta la mia band, e mi farei un bel progetto solista! Perchè James è sempre un bravo cantante, ma gli altri fanno schifo!”

Ian Hill (Judas Priest): “Entrerei subito in studio, perchè per i Metallica è ora di incidere un nuovo disco. Poi organizzerei un bel tour mondiale, e di supporto chiamerei i Judas Priest. Però i Judas nel frattempo dovrebbero trovare un nuovo bassista di qualità, visto che io sarò impegnato nel corpo di Hetfield!”

Foto James Hetfield – copyright Paolo Bianco, maggio 2012 – qui tutte le foto del concerto ad Udine

I Video di Soundsblog