Pomeriggio 5, Don Elvis Il prete rock di Avezzano (video)

Di giorno prete, di notte cantante rock: ecco la storia di Don Antonio

Oggi, a Pomeriggio Cinque, Barbara d’Urso ha intervistato, in collegamento, Don Antonio. E voi penserete: che cosa c’entra con Soundsblog? Semplice: di notte, diventa Don Elvis. E non è mica un principiante perché c’è addirittura un canale YouTube con le sue performance. In apertura post potete vedere un video mentre interpreta An American Trilogy.

“Sei una mia fans, vero?”

Così esordisce con la D’Urso che, ironica, risponde:

“Sì al plurale perché valgo come due o tre!”

Recentemente è stato spostato in un paesino vicino al Parco Nazionale d’Abruzzo, a Ovindoli. E rivela come è nata la sua decisione di diventare sacerdote. Ha ammesso di essere stato un adolescente ribelle ma era comunque già devoto di Sant’Antonio da Padova. Poi, un bel giorno, ha chiesto una sorta di grazia, miracolo (“L’ho messo alla prova”, specifica). Vi chiederete quale richiesta impossibile abbia chiesto e quale grande prova? Eccola

“Gli ho chiesto di poter vedere Elvis in televisione. Cosa che accadde realmente. E questa cosa mi avvicino molto a Dio, ai sacramenti”

Da qua la decisione di avvicinarsi alla fede coniugando anche la passione per Presley. Ma non c’è solo questa vena rock nella sua vita “parallela”:

“Da due anni a questa parte mi son dato al country ed è diverso alla musica di Elvis Presley. La musica di Shania Twain e Brad Paisley”

Ma questa sua vena artistica non interferisce con quella di prete:

“La sera dico Messa e alla mattina mi metto a disposizione della gente, della comunità. Ne celebro una sola, alle 18.30. Tranne quando ci sono i funerali”

Accanto a lui, ha anche uno staff con cui collabora: un’istruttrice di balletto macumba e un coreografo.

“Fare fitness e ballare fa bene al corpo, all’anima, allo spirito e ti fa scaricare lo stress della giornata”

E se siete curiosi di come funziona la macumba, potete vedere qua sotto un passo, in diretta a Pomeriggio Cinque:

don elvis 2

I Video di Soundsblog