Mondiali 2014, Fiorello canta l’Inno d’Italia con i 24 azzurri di Prandelli (video)

Lo showman celebra la rosa dei convocati di Prandelli per Brasile 2014 con una versione ‘personalizzata’ dell’Inno di Mameli. Il pensiero corre alla scommessa fatta alla vigilia del 2006…

Fiorello e i Mondiali di Calcio, un binomio che dette il suo meglio nel 2006, quando lo showman scommise con Vincenzo Mollica che l’Italia avrebbe vinto i Mondiali in Germania. Scommessa vinta, nazione in visibilio e Fiore nominato nuovo eroe nazionale insieme a Checco Zalone proprio per quel Campionato sospinse la Nazionale al suon di Siamo una squadra fortissimi.

Ora facciamo tutti gli scongiuri del caso (e anche qualcuno di più) ma sembra quasi che Fiorello abbia puntato a una sintesi tra la sua ‘scommessa’ di allora e l’idea di un ‘inno’ alternativo à la Zalone. In realtà il suo è solo un modo per celebrare i 24 convocati da Prandelli, quella lista che non ha mancato di scatenare proteste in primis tra i tifosi (o meglio tra i 60 mln di altri CT azzurri che si preparano al Mondiale del Divano 2014) e tra gli esclusi.

Chi ha seguito un po’ Twitter negli ultimi giorni, infatti, ha potuto notare qualche dichiarazione non proprio conciliante sia da parte dei diretti interessati (Giuseppe ‘Pepito’ Rossi in primis) che dei loro congiunti (fidanzata di Giuseppe ‘Pepito’ Rossi in primis). Ma la scelta, sofferta, è stata fatta e così il CT Prandelli ha presentato alla Fifa la sua lista di giocatori, cui ha aggiunto come riserva un 24° uomo, Ranocchia. E Fiorello ha cantato così, sulla base dell’Inno d’Italia, la formazione Azzurra dei Mondiali in Brasile 2014.

Barzagli, Bonucci, Chiellini, De Rossi,
Candreva, De Sciglio, Paletta, Marchisio.
Verratti, Balotelli, Immobile, Insigne.
Cassano, Parolo, Buffon, Perin e Sirigu.
Da da da da da da da da da da da Darmian
Abate, Aquilani, Thiago Motta, Ranocchia e Cerci con Pirlo
Prandelli chiamò!

La chiosa è da manuale: “Forza Italia!”, con la voce del Cavaliere che si scusa (“Mi è scappato!”).

 

L’inno di Fiorello non sarà inserito nella compilation ufficiale dei Mondiali 2014, in cui troneggia l’inno ufficiale di Brasile 2014 (We Are One (Ole Ola)) e che contiene anche il nuovo tormentone di Ricky Martin, Vida. Peccato che non sia neanche la canzone scelta dalla FIGC per accompagnare gli Azzurri in missione, visto che si è ‘preferita’ Un amore così grande riscritta dai Negramaro. Ma la versione dell’Inno di Fiorello è imbattibile per ricordare la formazione di questo Mondiale. E ci fermiamo qui…

I Video di Soundsblog