Supergruppo indie inglese per beneficenza

Vi piacerebbe vedere su un palco, tutti assieme solo per una volta, Beth Ditto, The Enemy, Pearl Lowe, Paul Weller, Supergrass, Graham Coxon, New Young Pony Club, Drew McConnell, Andy Rourke e Ed Harcourt? Non vi resta che trovarvi il 2 marzo alla London’s Roundhouse (i biglietti sono in vendita da oggi, siete avvisati) dove

Vi piacerebbe vedere su un palco, tutti assieme solo per una volta, Beth Ditto, The Enemy, Pearl Lowe, Paul Weller, Supergrass, Graham Coxon, New Young Pony Club, Drew McConnell, Andy Rourke e Ed Harcourt? Non vi resta che trovarvi il 2 marzo alla London’s Roundhouse (i biglietti sono in vendita da oggi, siete avvisati) dove le star del rock e dell’indie si esibiranno in un concerto benefico.

Non si tratterà però della solita serata di beneficenza: dal 9 novembre infatti i membri delle varie band sono intenti a scrivere un’unica super canzone con un metodo collaborativo. Ognuno scrive un pezzo di canzone, un “layer”, dopodichè lo passa all’artista successivo (che non conosce però quello che è stato scritto prima, a parte tonalità e tempo suppongo) e così via. Neanche a dirlo, l’esecuzione della canzone sarà il momento clou del concertone di Londra, i cui ricavati andranno all’associazione Crisis che si occupa di aiutare senzatetto e persone senza fissa dimora.

Sono sempre felice di parlare dei gesti di solidarietà degli artisti che investono parte della loro popolarità (e guadagni) in qualcosa di più importante di mutandine di pizzo o cocaina, ma questo evento, sia per la grande partecipazione che per le sue peculiarità, è decisamente curioso. Chissà se poi la canzone verrà pubblicata: quanto dovrebbe essere grande la copertina per contenere i nomi di tutti artisti coinvolti?

Via Crisis

I Video di Soundsblog