Presentati al Mei i nuovi dischi (?) su chiavetta Usb

Dopo il vecchio vinile anche il cd avrebbe oramai fatto il suo tempo? Stando alla Blu&Blu music sembrerebbe proprio di si. L’etichetta indipendente ha infatti presentato durante quest’ultima edizione del Meiun progetto di ri-distribuzione della musica molto particolare, realizzato attraverso la sostituzione dei cd con chiavette USB in grado di contenere i brani in formato

di midori

Dopo il vecchio vinile anche il cd avrebbe oramai fatto il suo tempo? Stando alla Blu&Blu music sembrerebbe proprio di si. L’etichetta indipendente ha infatti presentato durante quest’ultima edizione del Meiun progetto di ri-distribuzione della musica molto particolare, realizzato attraverso la sostituzione dei cd con chiavette USB in grado di contenere i brani in formato originale.

In realtà questa iniziativa non è del tutto nuova se si pensa che in Inghilterra questa prassi viene praticata già da qualche tempo, e che in Italia una simile operazione commerciale era già stata tentata dai Blaugrana, comgruppo italiano del circuito rock indipendente, per il lancio del disco omonimo (come già segnalato tempo fa).

Per il momento l’esperimento sarebbe limitato soltanto ad una serie limitata di pezzi antecedenti al 1957, oramai non più coperti dal diritto d’autore, ma l’esperienza potrebbe spingersi anche più avanti. I dischi su chiavetta, distribuiti da Deltadischi, costeranno tra i 13 e 15 euro e saranno inizialmente tre, dedicati rispettivamente ai classici del rock & roll, agli evergreen della musica leggera americana e ai maestri del jazz.

A dir la verità, sono un po’ scettica a riguardo, anche perché mi sembra veramente bruttissima l’idea di una raccolta di chiavette Usb al posto dei vecchi cd che a loro volta non avevano fatto dimenticare il più che rimpianto vinile in ceralacca. Ma che vogliamo farci, è il progresso baby…

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →