Mariah Carey: nuovo album nel 2008. Speriamo bene!

Niente da fare. Mariah Carey vuole proprio farsi odiare. La notizia è che esce con un nuovo album e ne siamo tutti orgogliosi perchè a momenti erano passati 4 anni praticamente nel silenzio. Il problema è che il mito di Mariah, il mito anni ’90 che l’ha resa un’icona musicale mondiale è sfumata senza dubbio

di aleali

Niente da fare. Mariah Carey vuole proprio farsi odiare. La notizia è che esce con un nuovo album e ne siamo tutti orgogliosi perchè a momenti erano passati 4 anni praticamente nel silenzio. Il problema è che il mito di Mariah, il mito anni ’90 che l’ha resa un’icona musicale mondiale è sfumata senza dubbio all’occhio del suo pubblico (parlo per mia percezione nel contesto italiano) dove ha proposto una serie di singoli, mai all’altezza della sua voce e del suo personaggio. Pezzi molto pop ridotti ai minimi termini, come i suoi vestiti nei video.

Io mi chiedo e mi domando: perchè una voce straordinaria come la sua non arriva di nuovo a mille, mentre le sue numerose colleghe stonate (devo elencare?) vanno dritte come un righello? L’unica cosa che possiamo fare è quindi confidare in qualcosa di buono, il prossimo febbraio, mese previsto per l’uscita del nuovo disco.

Le anticipazioni (anzi, le dichiarazioni fatte all’Ellen DeGeneres Show) dicono che l’album si intitolerà “The Emancipation of Mimi”, esattamente come quello del 2005, ma definita come Part 2. Attualmente sta valutando quali canzoni pubblicare tra le 22 già realizzate. Questo secondo capitolo non sarebbe un residuo avanzato del vecchio album, ma la parte migliore, “il dessert”.

Nelle sue intenzioni future c’è la volontà di venire qui in Europa, in particolar modo in Inghilterra. Quindi prepariamoci ad un quasi certo tour mondiale che potrebbe toccare (speriamo) anche il nostro paese. Mi metterò alla frontiera per bloccarla se questa volta non ci ha partorito di qualcosa di degno del suo nome.

Via | Rnbmusicblog

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →