Dolly Parton: “Miley Cyrus aveva bisogno di uccidere Hannah Montana”

E direi che l’ha fatto, metaforicamente parlando.

Una cosa che abbiamo capito senza alcun dubbio è che non rivedremo mai e poi mai Miley Cyrus in qualsiasi reunion o anniversario della serie tv che aveva come protagonista Hannah Montana. E’ letteralmente impossibile, forse solo se perdesse la memoria. Ma ho dubbi anche in quel caso. Perché, è evidente (e dichiarato) il senso di distanza che la cantante ha cercato di prendere dal suo personaggio nella serie tv soprattutto nell’ultimo anno.

Provocazioni, scandali, look e mosse pruriginose e da ragazzaccia. L’opposto esatto di Hannah Montana. Da ingenua a bad girl, da innocente a regina del twerking. Come a gridare il mondo la sua rinascita, il suo nuovo essere. Personaggio. Persona.

Di questo cambiamento ultimamente ne ha parlato anche Dolly Parton, madrina della cantante e grande amica del padre della ragazza, Billy Ray. Secondo quanto dichiarato al The Sun, la speranza della donna è che Miley mantenga quel comportamento estroverso esclusivamente sul palco e che non perda il controllo anche nella sua vita personale. Certe cose meglio farle in un concerto davanti a un pubblico piuttosto che in privato, senza controllo.

Il cambio di carattere è derivato dalla decisione di eliminare il suo passato, quella Montana così ingrombrante e quel mondo Disney così opposto alla sua personalità

“Un giorno, Miley ne aveva abbastanza abbastanza e mi ha detto: ‘Devo uccidere Hannah Montana per consentire alle persone di accettare chi sono veramente io”

La Parton ha poi aggiunto:

“Penso che sentisse di fare quel grande cambiamento. E ovviamente lo ha fatto. È una specie di preoccupazione interiore. So che ogni generazione ha la sua. Ma, naturalmente , io sono di una vecchia generazione- non voglio che pensino troppo presto che sia tutta una questione di sess0 e violenza”

Ultime notizie su Miley Cyrus

Tutto su Miley Cyrus →