Chris Cornell (Soundgarden): "Il pop attuale non potrebbe essere peggio"

Come molti suoi illustri colleghi il cantante Chris Cornell, leader dei redivivi Soundgarden, si è espresso duramente sullo stato attuale della musica "mainstream", in particolar modo sul genere Pop. Dalle pagine del The Sun ha dichiarato:

«Il rock peggiore viene fatto quando tutti amano il rock, come a fine anni '80. Quello è stato l'unico periodo durante il quale l'hard rock fu il genere musicale più venduto, e in prevalenza era pura immondizia. [...] Una grande ragione per la quale il grunge è cresciuto così tanto è così velocemente è stata la profonda insoddisfazione della gente per la musica dell'epoca. Adesso è la stessa cosa. Una scena rock in salute e vitale ha più possibilità di esplodere al giorno d'oggi perché ha qualcosa contro cui reagire. La musica pop contemporanea non potrebbe essere peggio di com'è adesso.»

Cornell ha poi proseguito, salvando solo Adele dalle critiche:

«L'unica cosa buona nel panorama attuale è l'album di Adele, che ha restaurato la fiducia nei compratori di dischi. Le sue sono canzoni vere e proprie, e lei sa veramente cantare. Quindi. ovviamente, il grande mercato risponde ancora a un essere umano che crea vera musica.»

Ricordiamo che i Soundgarden, riuniti nel 2010, sono attualmente in tour e stanno lavorando al loro nuovo album dopo 15 anni di stop. Il precedente album in studio dei Soundgarden è stato Down On The Upside, risalente al 1996.

  • shares
  • Mail