I Linkin Park in aiuto dei californiani

Spesso siamo portati a pensare, qualche volta anche a ragione e con un pizzico di invidia, che le rockstar guadagnino decisamente troppo rispetto a quello che fanno, considerato che il buon vecchio stereotipo rock vede gli artisti come scansafatiche dedite ai vizi peggiori, mentre tra un concerto e l’altro incassano quanto noi guadagneremo in una

Spesso siamo portati a pensare, qualche volta anche a ragione e con un pizzico di invidia, che le rockstar guadagnino decisamente troppo rispetto a quello che fanno, considerato che il buon vecchio stereotipo rock vede gli artisti come scansafatiche dedite ai vizi peggiori, mentre tra un concerto e l’altro incassano quanto noi guadagneremo in una vita intera. Non è sempre vero, e comunque a volte fa piacere leggere notizie come questa: i Linkin Park hanno donato infatti ben 50.000 dollari alla Music for Relief, una associazione senza scopo di lucro di musicisti e band da loro stessi fondata che aiuta le persone bisognose a causa di disastri naturali, in questo caso le vittime dei furiosi incendi che recentemente hanno devastato la California. I giornali hanno parlato spesso del “dramma” di Attori e vip, ma sono decine di migliaia gli sfollati, gente comune come noi che ha perso tutto a causa dei roghi; un gesto del genere è quindi sempre una piacevole sorpresa. Il Bassista del gruppo Dave Farrel ha dichiarato che

“gli incendi sono una profonda tragedia. Aiutare le vittime dei roghi è esattamente il motivo per cui Music ror Relief è nata”

Altri 50.000 dollari sono stati donati dalla SanDisk, la nota azienda produttrice di memorie e lettori mp3, mentre lunedì saranno messi all’asta su Ebay cimeli appartenenti a Madonna, Green Day, gli stessi Linkin Park, il cui ricavato servirà ad acquistare sedie a rotelle, maschere, inalatori, e altro materiale necessario alle vittime di questa tragedia. Certo non sono i 45 milioni di dollari di Shakira, ma comunque Linkin Park e Music for Relief meritano un plauso per averci dimostrato ancora una volta che il loro mestiere non sempre sono solo canzonette.

via Musicforrelief

I Video di Soundsblog