Page si rompe un dito, reunion rinviata

Sembra proprio che la reunion più attesa dell’anno, e di cui vi abbiamo già abbondantemente parlato, dovrà aspettare più del previsto: per un banalissimo incidente domestico che gli ha causato la frattura di un dito, Jimi Page ha rinviato il concerto-evento del 26 novembre che avrebbe visto i Led Zeppelin di nuovo insieme su un

Sembra proprio che la reunion più attesa dell’anno, e di cui vi abbiamo già abbondantemente parlato, dovrà aspettare più del previsto: per un banalissimo incidente domestico che gli ha causato la frattura di un dito, Jimi Page ha rinviato il concerto-evento del 26 novembre che avrebbe visto i Led Zeppelin di nuovo insieme su un palco, alla O2 arena di Londra. Il concerto ovviamente non sarà annullato e verrà recuperato il 10 dicembre, tanto ci vorrà infatti al chitarrista per rimettersi completamente. E’ ovvio che in una situazione del genere Page e gli Zeppelin non vogliano rischiare, e intendano aspettare tutto il tempo che sarà necessario. Il medico di Page ha dichiarato

“ho esaminato la frattura al dito di Mr. Page, ed è mia opinone che con le cure e il riposo necessari, si rimetterà in forma entro tre settimane, e sarà in grado di suonare per il 10 dicembre”

Certo è un brutto colpo per i loro fan più accaniti che attendono questa data da anni, e immagino la delusione di chi si era orgaqnizzato per tempo e sa che quel 10 dicembre a Londra non potrà esserci: per loro l’unica soluzione è il rimborso del biglietto, entro il 14 novembre. Forse, mi viene da pensare con un pizzico di sarcasmo, gli dei della musica cominciano a essere stufi di queste allegre reunion di sessantenni e inviano piccoli segnali come a voler dire: siete stati grandi ma il vostro tempo lo avete fatto, lasciate spazio ai giovani, non vorrete mica fare una gerontocrazia come in… Italia?

Via TgCom

I Video di Soundsblog