Avicii operato a Miami, i tweet dall’ospedale

Svelato il mistero del ricovero del dj svedese e della data annullata all’ultimo minuto la scorsa settimana: un’operazione d’urgenza alla cistifellea.

Ci sono voluti diversi giorni di mistero e una serie di Tweet scritti dal dj stesso per chiarire il perché dell’annullamento della data di Miami all’Ultra Music Festival: Avicii, al secolo Tim Bergling, ha dovuto rinunciare ad esibirsi per colpa di un problema alla cistifellea che lo ha costretto ad una colecistectomia per asportare l’organo infiammato che gli causava, a suo dire, un dolore terribile.

Non solo: in sede di operazione i medici hanno scoperto che il dj aveva sofferto anche della rottura dell’appendice, quindi hanno asportato anche quella come raccontato sempre da Avicii via Twitter.

L’operazione si è svolta regolarmente e Avicii è ancora in ospedale a Miami per la convalescenza, che prevede dieta leggera e riposo assoluto: a quanto pare si sta annoiando a morte, ma ne approfitta per recuperare un po’ di serie tv e interagire coi fan via Twitter.

Per precauzione è stata annullata la data di Dubai del 4 Aprile, mentre restano confermate le successive esibizioni negli Stati Uniti, a partire dal 10 Aprile.

Avicii finisce in ospedale: cancellata la data di Miami

IL dj attualmente più famoso al mondo, Avicii, si è resto protagonista di una disavventura davvero particolare nella giornata di ieri: misteriosamente, circa un’ora prima dell’inizio della serata prevista al SLS Hotel di Miami Beach per l’occasione rinominato Avicii Hotel, il dj svedese ha fatto sapere di non essere in grado di poter salire sul palco e intrattenere la folla.

La ferale notizia è stata affidata all’australiano Dj Cassette che ha annunciato la cancellazione della seconda serata su cinque previste per Avicii, una vera e propria residency per quanto breve che avrebbe dovuto traghettare e introdurre verso l’Ultra Music Festival, il megafestival di musica dance mondiale in programma a Miami con inizio proprio stasera 28 Marzo.

Il mistero principale rimane ovviamente cosa abbia potuto costringere Avicii ad un ricovero in ospedale tanto immediato quanto inaspettato: fonti vicine al dj hanno assicurato che stesse molto bene e fino a due ore prima era prontissimo e molto carico per la serata che avrebbe dovuto svolgere. Cosa sarà mai potuto succedere in due ore? Nemmeno i siti di gossip americani, solitamente chirurgici nel sezionare le parole delle notizie, hanno saputo rispondere al perché Avicii sia finito in ospedale con tanta premura e fretta.

A quanto pare il dj svedese ha comunque lasciato l’ospedale nel tardo pomeriggio di ieri, anche se nessuno ha le prove della sua uscita dopo il breve ricovero, e fonti bene informate hanno fatto sapere che non è più ospite dell’albergo SLS di Miami dove avrebbe dovuto esibirsi ieri sera. Non ci lanceremo in ipotesi unendo i fili di questo piccolo mistero gossipparo, lasciamo a voi le congetture: possiamo soltanto pensare e sperare che abbia trovato un altro albergo disposto ad ospitarlo per la serata di stasera, sempre che decida di esibirsi e non finisca di nuovo a fare un giretto per pronto soccorso…

Forse era meglio organizzarlo lì, il concerto?

Via | TMZ