Gwar, Oderus Orungus è morto. Aveva 50 anni. Oppure 5.000.

Il cantante della band di metal spaziale è stato trovato privo di vita in casa sua.

Le voci si erano sparse già ieri sera, ma stamattina trovano conferma nei tanti messaggi di cordoglio dai suoi colleghi: Dave Brockie, più conosciuto al mondo come Oderus Orungus, il cantante dei Gwar, è stato trovato morto in casa sua ieri sera, Domenica 23 Marzo.
Aveva 50 anni, giovanissimo per una band che si proclama di alieni immortali e pretende il dominio del mondo, per trasformarlo nella propria discarica.

Il bassista dei Gwar, Chris Bopst, ha dato ufficialità alla notizia.

“Dave era una delle persone più divertenti, intelligenti e creative che io abbia mai conosciuto. Ogni tanto era aggressivo, sempre rozzo, irriverente e divertente. La sua passione per le battute a base di merda nascondeva una mente acuta. E’ stato criminalmente sottovalutato come songwriter e come cantante, ma secondo me era una dei migliori!”

Anche Randy Blythe, cantante dei Lamb Of God e proveniente dalla stessa città dei Gwar, Richmond Virginia, ha scritto su di lui:

“Ho ricevuto una triste chiamata oggi, dal mio amico Chris Bopst, che mi annunciava che il mio amico Dave Brockie, ovvero Oderus Orungus, ha lasciato il pianeta e sta tornando alla sua stella-madre. Aveva 50 anni.
La mia band ha imparato come si diventa una vera touring band grazie ai Gwar. Sono stati loro a darci la prima chance portandoci in giro con loro.
Ho imparato tante cose da Dave, per molte delle quali gli sarò sempre grato. Per altre, sarò per sempre profondamente imbarazzato…
Al momento, se volessi veramente rendere omaggio alla memoria di Dave nel modo in cui lui avrebbe fatto se io fossi morto, farei una battuta di pessimo gusto sulla sua morte. Ma non ho lo stomaco per farlo. Dave lo avrebbe fatto, io non ce la faccio. Lui non conosceva la parola “limiti”…”

Dal web stanno arrivando tanti altri messaggi di lutto, perchè nonostante i Gwar trattassero temi di sangue, merda, vomito e violenza, nonostante si proclamassero alieni e nonostante i loro concerti diventassero piscine di sangue (finto) e altri liquidi spruzzati sul pubblico, sono una delle band più apprezzate dai musicisti stessi.

Nel 2011 i Gwar persero un altro membro storico, il bassista Flattus Maximus.

Chi vi scrive ha visto i Gwar varie volte, la prima nel 1996 a San Colombano al Lambro, l’ultima al Transilvania di Milano.
Sarebbe una mancanza di rispetto mostrarlo senza maschera e chiamarlo per nome. Quindi..

RIP, Oderus Orungus, cantante millenario dallo spazio più profondo e dal profondo di Uranus!