Newport Authority, mixtape gratuito da Marco Polo

Anche se l’anno che volge al termine sarà ancora ricco di importanti release musicali, posso quasi sbilanciarmi a dire che il disco più bello del 2007, per quanto riguarda l’HipHop, è già uscito a maggio, e si intitola “Port Authority”. I motivi che mi spingono a preferire l’album di Marco Polo rispetto a tutti gli

Anche se l’anno che volge al termine sarà ancora ricco di importanti release musicali, posso quasi sbilanciarmi a dire che il disco più bello del 2007, per quanto riguarda l’HipHop, è già uscito a maggio, e si intitola “Port Authority”. I motivi che mi spingono a preferire l’album di Marco Polo rispetto a tutti gli altri sono tanti, a cominciare dal fatto che il produttore canadese è di origini italiane; non si può non tifare per questo ragazzo che tiene alta all’estero la bandiera nel nostro paese, un pò di orgoglio nazionale in questo caso non guasta!

Marco lascia la fredda Toronto per New York nel 2002, spinto dall’amore incondizionato per l’HipHop ed in particolare per i suoni venuti fuori da quella che oggi viene definita la “Golden Era”, un periodo di fermento artistico che attraversò il rap dal ’88 al ’94 e che contribuì im maniera determinante alla diffusione ed al successo del genere musicale in tutto il mondo. I suoi produttori di riferimento sono Preemo ed RZA, ma non disdegna nemmeno i lavori di Tribe Called Quest e Pete Rock. Nelle sue canzoni si ispira principalmente a questi artisti, li reinterpreta senza mai copiarli, rinnovando secondo il suo personale gusto le atmosfere della East coast.

Ci mette tre anni per completare “Port Authority”, produce 17 basi stilose e le da in pasto al meglio della scena vecchia e nuova: Masta Ace, Kool G. Rap, Sadat X, Kardinal Offishall e molti altri. A parte qualche lieve flessione nella seconda parte dell’album tutti i rapper sono all’altezza delle strumentali di Marco, Masta Ace in “Nostalgia” e Kardinal Offishall in “War” brillano forse su tutti gli altri, anche se la strumentale più bella per me è certamente “Marquee”, al suo interno troviamo un bellissimo giro di “marimba” che ti fà venir voglia di riascoltarlo all’infinito, molto molto “catchy”!

Per promozionare l’album confeziona un mixtape gratuito dal titolo “Newport Authority”, giocando sul nome delle sigarette che consuma una dietro l’altra e gira il video di “Nostalgia”. Al suo interno troviamo due pezzi tratti dal disco ufficiale e molte altre tracce che sono a dir poco splendide come “All a Game” per citarne una, ma in questo caso è davvero difficile scegliere la migliore. Chi non avesse mai sentito parlare di lui e si è incuriosito puo scaricare il mix a questo indirizzo, mentre qui sotto trovate il video di “Nostalgia”. Vai Marco, salvalo tu l’HipHop!

I Video di Soundsblog