Rammstein: il loro scopritore diventa assessore alla cultura di Berlino

Tim Renner diede fiducia ai Rammstein a inizio carriera, e ora sarà assessore alla cultura...

Berlino sempre più illuminata capitale della cultura europea. La notizia (data dal Die Welt) che oggi colpisce i fan del metal è arrivata fra le indiscrezioni riguardo il rimpasto dell'amministrazione comunale, dopo che alcuni assessori sono stati coinvolti da uno scandalo fiscale.
Uno dei posti saltati è stato quello di Segretario agli Affari Culturali, un posto molto importante per il quale fonti interne al partito SPD indicherebbero come candidato alla sostituzione Tim Renner, fondatore e presidente di Motor Entertainment, ma che nel suo curriculum vanta il ruolo di amministratore delegato di Universal Music Germania tra il 2001 e il 2004.

In qualità di presidente della Motor Music, Renner si fregia del titolo di "persona che ha scoperto i Rammstein", offrendogli un contratto che li lanciò nel gotha del panorama musicale tedesco e mondiale: i primi quattro dischi della band (Herzeleid, Sehnsucht, Mutter, Reise Reise - dal 1995 al 2004) portano l'etichetta della Motor Records, mentre poi passarono proprio alla Universal (lo zampino di Renner si fece decisamente sentire).

Uomo di aperte vedute, quindi, che è stato anche docente, scrittore di libri sull'industria dei media, giornalista e conduttore radiofonico. Auguriamo il meglio a lui e Berlino, sperando che diventi stabile il famoso mausoleo dei Rammstein, creato nel 2011 come installazione pubblicitaria in vista dell'uscita del best-of Made In Germany 1995 - 2011. Le maschere dei Rammstein in un museo? Il pellegrinaggio dei fan della musica si farebbe consistente...

tim_renner

Foto via YouTube

  • shares
  • Mail