Musica di Adele a tutto volume: a un ragazzo vengono sequestrati 200 album

Ecco la decisione presa da un giudice inglese

Quante volte vi è capitato di ascoltare una canzone o un album a tutto volume? Magari non è il caso di farlo di notte o di esagerare, ma spesso quando un pezzo ci conquista, la tentazione nasce. Quello che, però, è accaduto in Inghilterra ha provocato una dura reazione dei vicini di casa coinvolti (involontariamente) dalla brutta abitudine di un ragazzo.

Lui si chiama Thomas Alcock, ha 18 anni e a novembre 2013 gli è stato notificato un avvertimento ufficiale di abbassare il volume troppo alto della musica che ascoltava. Era fan di Adele e continuava a sentire i suoi dischi alla massimo potenza creando disturbo e problemi agli altri inquilini.

Non è cambiato nulla. E così, cinque giorni dopo - con la musica ugualmente forte- gli fu detto che tutti i suoi CD potevano essere sequestrati se non avesse acconsentito alla richiesta. Eppure Alcock non ha ascoltato l'avvertimento e ha continuato a trasmettere i successi della cantante di Skyfall fino al 01:30 di notte.

adele

Il procuratore Samantha Lawton ha dichiarato:

"Il volume era così forte che il corrimano delle scale vibrava e i vicini di casa potevano identificare la cantante Adele"

A quel punto, i magistrati di Huddersfield hanno stabilito (oltre alla multa prevista) che tutta la musica del ragazzo -che possiede oltre 200 album- doveva essere sequestrata. Alcock ha chiesto di poter conservare la sua preziosa collezione di CD perché appartenevano al suo defunto padre. Ma la sua richiesta non è stata accolta.

Via | NME

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: