Harry Styles parla delle differenze tra One Direction e Beatles

Il leader del gruppo inglese affronta il paragone tra le due band

In passato fu proprio Paul McCartney a incensare i One Direction. Era ottobre del 2013 e il cantante aveva risposto a chi parlava della boyband inglese come eredi dei Beatles. Nessuna presa di distanza, anzi, un commento che lodava il gruppo:

"Mi piacciono i One Direction. Loro sono giovani e bei ragazzi e questa è una grande attrazione. Ma loro possono cantare, possono fare buoni album, quindi penso che sia questo quello che vedrei in comune. Penso che sia sempre un po’ sfortunato quando si definisce una band come i nuovi Beatles. Può essere il bacio della morte, perché la gente si aspetta che tu sia all’altezza di quello che abbiamo fatto"

US-ENTERTAINMENT-MUSIC-AMERICAN MUSIC AWARDS-PRESS ROOM

A entrare nell'argomento, in questi giorni, è stato Harry Styles:

"Ci siamo tutti seduti a guardare il film dei Beatles che arrivavano in America e, ad essere onesti, in realtà era come con noi. Scendere dall'aereo, le ragazze, la follia. Era esattamente la stessa cosa di quando siamo arrivati ​​- soli 50 anni prima"

Il leader dei One Direction, però, specifica subito un lato fondamentale differente nel paragone con i Beatles:

"Però nessuno di noi pensa che siamo nello stesso settore di saggezza musicale. Saremmo sciocchi se lo pensassimo. La fama è probabilmente ancora più grande ma noi non siamo in alcun modo vicino a loro... in termini di musica"

Pochi giorni fa è uscito il nuovo video dei 1D, Midnight Memories.

Via | NME

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail