Sanremo 2014: Antonella Ruggiero o Ron tra i favoriti alla vittoria per Dario Salvatori

Il critico musicale racconta le sue impressioni su Sanremo 2014 in partenza il prossimo 18 febbraio

Dario Salvatori è un critico musicale che proprio in questi giorni ha anche pubblicato un enciclopedia della canzone che porta come titolo proprio il suo cognome. All'interno del Salvatori 2014, dodicimila brani con dati e curiosità, italiani e internazionali. E tra queste chicche, ecco un esempio:

"Nessuno mi può giudicare fu proposta ad Adriano Celentano ma poi, dopo il suo rifiuto, finì nelle mani di Caterina Caselli che la trasformò in un enorme successo"

Anche quest'anno, Dario sarà a Sanremo

"Ci andrò per la 39esima volta e finora, a parte cantare, ho fatto di tutto: dall'autore al giurato e via dicendo. Sono sempre stato uno dei maggiori sostenitori del Festival che, sono sicuro, sopravviverà a tutti noi"

dario salvatori

Parla di un'edizione 2014 che vede l'assenza di molti nomi proveniente dai talent show (le uniche sono Noemi e Giusy Ferreri):

"Coraggiosa, perché ci sono dei cantanti che non so neanche chi siano. Sono felice però, che in questa nuova edizione, contrariamente alle precedenti, non ci siano molti artisti provenienti dai talent show"

Ed ecco il momento dei classici pronostici. Poche sorprese secondo lui:

"Vincerà un artista che ha già trionfato su quel palco. Non credo che la spunteranno Riccardo Sinigallia o Frankie hi-NRG. E' molto più probabile che a trionfare siano Ron, Antonella Ruggiero oppure Francesco Renga: artisti che non hanno mai tradito il pubblico. Gli altri, che nessuno si offenda, sono costruiti"

Infine, anche un commento veloce sull'Eurovision Song Contest che quest'anno vede in gara Emma Marrone a rappresentare l'Italia:

"Nel caso di Emma, credo che a questa manifestazione vadano per la maggiore brani antiquati. Tutto dipende dalla canzone: se va con un pezzo sbagliato farà sicuramente una figuraccia..."

Via | Settimanale Stop

  • shares
  • Mail