#BuonCompleannoVasco: Vasco Rossi compie 62 anni, dieci curiosità sul cantante

Il cantante è nato a Zocca il 7 febbraio 1952: ecco gli auguri di Soundsblog

Vasco Rossi è uno di quei cantanti che non ha bisogno di presentazioni: è la sua lunga carriera e il successo dei suoi album e dei dischi a parlare al posto suo. I fan non smettono di seguirlo, i suoi concerti assicurano sold out e attese febbricitanti da parte del pubblico. Un grande successo costante nel tempo e sempre assicurato, anno dopo anno.

Oggi, 7 febbraio 2014, Vasco Rossi compi 62 anni. Per omaggiare il cantante, ecco una serie di curiosità e dichiarazioni: i veri fan probabilmente le conosceranno già. Gli altri, avranno modo di sorprendersi o conoscere qualcosa in più sul Blasco.

vasco rossi fb

01. Perché è stato chiamato Vasco dai genitori? Fu scelto dal padre, che condivise proprio con un certo Vasco la prigionia in un campo di concentramento tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale.

02. Mancavano solamente otto esami alla laurea ma lui lasciò definitivamente gli studi.

03. Nel 1990, Vasco rifiutò l'invito da parte degli organizzatori di dividere nel tour italiano il palco con i Rolling Stones

04. Altro rifiuto sorprendente? La partecipazione al Pavarotti and Friends in cui avrebbe dovuto cantare Sally con al piano Elton John. No, grazie

05. Ogni cantante ha, spesso, un proprio rito prima di iniziare un concerto. Lui ne ha due "ufficiali": scrive, da solo, su un foglio la scaletta che dovrà eseguire e poi lo ripete insieme ai suoi musicisti. Inoltre, mangia pistacchi.

06. Ecco i ringraziamenti presenti nel primo album di Vasco Rossi ("Ma cosa vuoi che sia una canzone"):

Vasco Rossi: nato a Zocca e cresciuto qua e la! Età? (E chi se ne frega! Certo che se ne avessi meno ve l'avrei detto). Mangio poco e fumo molto, e mia madre è sempre in pena! Vorrei dedicare questo album a tutti quelli che mi vogliono bene! (Può sembrare patetico o retorico, ma è sincero!). Non li scrivo perché (per fortuna) tutti non ci starebbero. Uno in particolare, senza il quale non avrei mai fatto niente: Gaetano (bethoven) Curreri. Grazie e ciao a tutti

07. Vasco è sempre stato un grande ammiratore di Brigitte Bardot. Quando aveva 13 anni scappò da Zocca per andare a Roma dove lei si trovava per girare un film. Riuscì anche a farsi fare un autografo. Anni dopo, nel 1982, in un'asta promossa dalla stessa attrice, comprò le lenzuola dove lei aveva riposato.

08. Doveva esserci un film dopo "Bollicine". Era stato deciso anche il titolo, Bollicione. Ma non fu mai girato.

09. Nel 1993, però, Vasco Rossi sbarca nei cinema italiani per la prima volta con il concerto "Gli spari sopra".

10. Vasco amava Frank Sinatra. Nel 1991, dopo un concerto, andò dietro le quinte per chiedere un autografo al cantante che, però, lo fece allontanare. Intervenne allora Pier Quinto Carreggi, produttore italiano, che spiegò a Sinatra chi fosse la persona che prima si era avvicinato. A quel punto, Vasco fu richiamato e riuscì ad incontrare il suo idolo e ad ottenere un autografo.

Via | SoloVascoFansClub

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: