Sanremo 2014, Gino Paoli ci sarà: “Fazio mi ha incastrato”

Gino Paoli ufficializza la sua partecipazione al Festival nella serata di venerdì 21 febbraio, quella dedicata ai cantautori.

Ospite di Un Giorno da Pecora, Gino Paoli ha confermato la sua presenza a Sanremo 2014 nella serata-omaggio ai cantautori italiani fissata per venerdì 21 febbraio, penultimo giorno del Festival.

“Fazio mi ha incastrato”

ha ‘confessato’ ai microfoni di Radio 2, raccontando di come le trattative per un suo ritorno all’Ariston fossero iniziate con Sanremo 2013:

“L’anno scorso, per andare a Sanremo, avevo posto una condizione: poter citare i miei amici che non ci sono più, Tenco, De André, Lauzi, quellì lì… Quest’anno Fazio mi ha chiamato e mi ha detto: la condizione dell’anno scorso diventa ora la mia proposta, vieni a cantare queste cose. E io ho detto, benissimo, vengo”.

E così per una Pausini che non sarà a Sanremo, c’è un Gino Paoli che ci torna a 12 anni dalla sua ultima partecipazione (2002, terzo posto con Un altro amore).
Paoli, che abbiamo visto ultimamente in tv duettare con Massimo Ranieri in Sogno e son desto (nel video di apertura), sarà a Sanremo 2014 non solo per ricordare i suoi amici, ma praticamente per celebrare tutta la scuola genovese, fiorita negli anni ’60 e di cui, diciamocelo, Paoli è l’ultimo superstite.

Rivelata anche la scaletta del suo intervento: accompagnato al piano dal jazzista Danilo Rea, col quale collabora da tempo e ha pubblicato il disco ‘Due come noi’, Gino Paoli canterà ‘Vedrai, vedrai’, di Tenco, ‘Ricorderai’ di Lauzi, il ‘Nostro Concerto’, di Bindi e ‘Canzone d’Amore Perduto’ di Fabrizio De André.

Per la serata del 21 febbraio, inoltre, è previsto un omaggio anche a cantautori ancora in attività, come De Gregori e Guccini, ma per i dettagli bisognerà aspettare ancora qualche giorno.

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →