Soundsblog Dance Podcast #3

Salve, e ben tornati con il nostro appuntamento settimanale dedicato ai migliori dischi dance in circolazione. Questa settimana il mixato si fa sempre più interessante, ci sono delle releases veramente belle, che destano interesse sia per la loro originalità, sia per la loro potenza in pista. I generi si fondono sempre di più, ma si

Salve, e ben tornati con il nostro appuntamento settimanale dedicato ai migliori dischi dance in circolazione. Questa settimana il mixato si fa sempre più interessante, ci sono delle releases veramente belle, che destano interesse sia per la loro originalità, sia per la loro potenza in pista. I generi si fondono sempre di più, ma si inizia a intravvedere di netto la differenza tra ciò che è più dance e melodico, ciò che è più house.

Sta tornando prepotentemente la scena tecno sempre meno influenzata da suonetti cosiddetti “fashion”, che hanno caratterizzato la minimal per tutto questo lungo periodo e sicuramente non si addicono alla purezza di questo genere. Siamo in un punto in cui la minimal va lentamente a svanire per lasciare posto a dischi sicuramente più interessanti e ricercati anche dal punto di vista melodico. Iniziamo proprio con uno di questi, un pezzo “new tecno” con un basso soffuso in levare.

Iscrivetevi al feed per il podcast o con iTunes, oppure scaricate il file da questo link (sono 37 MB in formato mp3). Segue la tracklist commentata.


Paul Ritch – Ultimate
Uscito: Giugno 2007
Etichetta Discografica: Get Physical Music

Ecco un classico esempio di come è imprevedibile il mercato, vi presentiamo un disco che pur essendo rilasciato nel giugno 2007, sta destando interesse proprio nel pieno dell’autunno. L’etichetta discografica è la medesima del disco-fisarmonica che vi abbiamo presentato due settimane fa: Samim – Heater. Come prima traccia, di solito, vi proponiamo il disco più forte della settimana, però, per questa settimana vogliamo fare un’eccezzione, il perchè lo capirete da soli. E’ un disco “carillon” dalle atmosfere dark, ti immerge nel suono già dal primo ascolto, è una potenza di innovazione e semplicità, che miscelate ti fanno “perdere” nella scatola “nera” della musica. “Cari-Carillon” recitava una canzone che ottenne molto successo nel 2001, realizzata dai Magic Box. Mentre quella riusciva a ricreare una “visione prettamente commerciale da paesaggio innevato”, questo disco ti immerge violentemente in un mondo decisamente più “vuoto”. L’ho ascoltato 2 settimane fa in un mixato radiofonico, consiglio l’ascolto al buio, sdraiati possibilmente nel letto. In pista non vi dico nemmeno quanto possa funzionare un disco del genere. A voi deejays impavidi il compito di testarlo! Per informazioni riguardanti deejay francese Paul Ritch vi riportiamo il link del suo myspace ufficiale: http://www.myspace.com/paulritch Vi segnalo che su beatport, è disponibile il brano, in regalo, a titolo “promozionale” previa registrazione.


DJ Tocadisco feat. Lennart A. Salomon – Better Begin (Dj Tocadisco Mix)
Uscito: Settembre 2007
Etichetta Discografica: Superstar Recordings
Remixers: Gui Boratto, Arno, Navas, Alex Gapher, DJ Tocadisco

Vi presentiamo Better Begin, il suo nuovo singolo. Disco stupendo, un misto di generi che lo rendono completamente “un’idea nuova”. Si parte da un groove pseudo-minimal per entrare nel mondo tech-house con un bel basso potente che viene poi accompagnato da un cantato decisamente dance. Sonorità originali associate a un disco forte, ne avevamo parlato già la settimana scorsa, significa riscontro positivo in un periodo decisamente “saturo” di cose ripetitive. Consigliata a tal proposito la versione contenuta nel mix, la “Gui Boratto Remix”. Ottima versione, molto originale, la definirei quasi una minimal-commerciale-melodica.


Out Of Office – Hands Up
Uscito: 9 Settembre 2007
Etichetta Discografica: Rise (Time Records)
Remixers: Kurd Maverick, Yer Man, ErickE

Uno dei dischi più ballati di tutto il mese. Ecco Out Of Office – Hands Up. Nel brano si fonde tutta la cattiveria di un basso electro ben calcato alla potenza di un vocal decisamente colorato di “house”. Il brano è uno di quei dischi semplici e diretti, senza tanti fronzoli, un giro di basso quasi “ossessivo” e una frase che fa “Put Your Hands Up”. Disco sicuramente da pista, meno da ascolto, vista la mancanza di un vocale di riferimento. Giudizio tutto sommato positivo. Molti di voi lo troveranno estivo, invece, a mio parere è adattissimo al periodo. Probabilmente perchè sto invocando la pioggia da un paio di giorni… Aiuta l’ispirazione e spezza la monotonia 🙂


David Guetta feat. Cozi – Baby When The Lights (Fred Rister & Joachim Garraud Remix)
Uscito: Settembre 2007
Etichetta Discografica: Virgin Music
Remixers: Steve Angello, Fred Rister & Joachim Garraud

Chi non conosce David Guetta? Non sapete chi è? Ma dai, scherzate? Vabbeh, avete sempre un modo per rifarvi. Basta sapere che è un deejay francese, veterano della consolle, latitante dalla vita diurna, che si dedica da anni ed anni alla realizzazione di ottimi dischi e a deejay set memorabili. Il suo successo, qua in Italia, è esploso con il fortunatissimo “Love Don’t Let Me Go”, seguito dall’attuale, o per meglio dire “appena trascorsa” hit “Love Is Gone”. E’ simpatico osservare come tra le varie versioni di “Love Is Gone” sia stata scelta proprio la “Fred Rister & J.Garraud”, e spalmata, sia in arplay radiofonico che sui video, spacciata quasi come fosse la versione originale. Sicuramente è dovuto al fatto che la versione originale si discostava totalmente come stile dal precedente singolo “Love Don’t Let Me Go”… Ho fatto tutto questo giro per arrivare al punto: E’ strano vedere che Fred Rister & Joachim Garraud abbiamo rifatto una versione del nuovo disco di David Guetta “Baby When The Lights” simile allo scorso disco “Love Is Gone”. Non sappiamo se questa diverrà la versione ufficiale. Non sappiamo nemmeno se questo sarà il nuovo singolo. Una cosa è certa dovrebbe uscire come singolo, per il semplice motivo che sia nella versione con Steve Angello sia nella versione di Fred & Joachim, il disco ha tutte le carte in regola per diventare il suo prossimo tormentone.

Aggiornamento: Il disco è poi uscito in singolo su Virgin Music


Public Enemy VS Benny Benassi – Bring The Noise (Pump-kin Remix)
Uscito: Settembre 2007
Etichetta Discografica: Pump-kin
Remixers: Benny Benassi, Pump-kin

Non ve lo sareste mai aspettato vero? Settimana scorsa vi abbiamo già fatto sentire il nuovo remix, e vi facciamo già sentire un nuovo lavoro di Benassi? Già, è proprio così. Questo è il nuovo singolo, che è praticamente un remix a tutti gli effetti. Conoscete sicuramente i Public Enemy, famoso gruppo statunitense divenuto famoso per le rime “taglienti” riguardanti temi politici. Cosa c’entrano con Benny Benassi? Provate a fondere l’hip hop hardcore all’electro hardcore di Benassi. Un’esplosione di forza, una hit, che ci fa definitivamente confermare il ritorno di Benny Benassi con piena visibilità nelle classifiche dance mondiali. Ps – braccio fuori e subwoofer a palla, questo disco se lo merita!


Micha Moor – Space (Klass Club Mix)
Uscito: Settembre 2007
Etichetta Discografica: Pump-kin
Remixers: Rocco & Bass-T, Klass, Deniz Kayu

Eccoci con l’ultimo brano per questa settimana. Per la serie i dischi electro-dance ben realizzati funzionano sempre alla grande, ecco a voi un’altro brano originalissimo che da fine estate sta facendo impazzire i dancefloor di tutta europa. Micha Moor – Space, riprende il rif dal popolarissimo disco dei Prodigy “Out Of Space” e lo fonde con l’aggressività della musica elettronica più spinta in circolazione. Da notare: la pausa elettro-reggae vi farà saltellare come dei perfetti jamaicani, poi viene smorzata di netto da un’effetto stile pad cattivissimo, il vocal si carica sempre più e… Si Salta!

DJJ (Giampiero Serra)
produttore: djj feat. sweet – i like that (coco-studio novembre 2007)
gigi d’agostino – please don’t cry (noisemaker/mediarecords 2007)
bubble jay feat. emy – don’t stop (time records 2006)

per contattarci: [email protected]

I Video di Soundsblog